SOTTO ACCUSA GIGANTI STATALI CINESI" /> agiChina - CAOS FINANZIARIO E "FORZIERI PRIVATI",<br />SOTTO ACCUSA GIGANTI STATALI CINESI

Politica interna

Politica Interna

CAOS FINANZIARIO E "FORZIERI PRIVATI",
SOTTO ACCUSA GIGANTI STATALI CINESI

CAOS FINANZIARIO E  FORZIERI PRIVATI ,<br />SOTTO ACCUSA GIGANTI STATALI CINESI


Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 


Pechino, 17 giu. - Forzieri privati dove nascondere fondi pubblici, gestione "caotica" delle finanze e utilizzo dei soldi pubblici per pezzi pregiati da esibire in ufficio sono tra le ultime scoperte in tema di corruzione dei grandi gruppi statali cinesi. La Commissione Disciplinare cinese guidata da Wang Qishan ha redarguito ufficialmente nove grandi gruppi statali cinesi oggi, per le violazioni disciplinari compiute dai suoi dirigenti, ovvero per avere violato le norme anti-corruzione. Nell'elenco ci sono anche i giganti dell'energia, a cominciare da China National Petroleum Corporation (Cnpc), il più importante gruppo del gas e del greggio cinese, e Cnooc, China National Offshore Oil Corporation, il gruppo statale del greggio offshore. Rimproverati ufficialmente anche China Southern Power Grid, ente di distribuzione di energia elettrica a livello provinciale che ieri ha assistito all'arresto per corruzione di uno dei suoi massimi dirigenti, Qi Dacai, e il gigante delle telecomunicazioni, China Mobile, sotto indagine per tangenti nei progetti all'estero e per nepotismo.

I "forzieri privati" come li definisce la Commissione Disciplinare, dove ammassare i fondi pubblici sottratti illegalmente sono quelli di Cnpc, pesantemente colpita negli ultimi anni dalle indagini anti-corruzione: un pratica, quelli di fare sparire i soldi public che Cnpc "non ha mai interrotto", scrive l'agenzia Xinhua, nonostante la campagna anti-corruzione sia in vigore da oltre due anni e mezzo. La Commissione Disciplinare, scrive oggi l'agenzia Xinhua, aveva inviato diversi avvertimenti al gruppo e aveva evidenziato rischi di corruzione anche nei progetti di investimento all'estero. Quest'ultimo caso non è differente dalle accuse rivolte a Cnooc: alcuni dirigenti si sarebbero intascati i proventi delle risorse offshore dal gruppo. Nei casi peggiori, alcuni di loro ricevevano anche soldi da altre aziende - l'agenzia Xinhua non specifica se concorrenti o meno - nonostante fossero a libro paga del gruppo del greggio offshore cinese.

Una gran parte dei gruppi redarguiti dalla Commissione Disciplinare incanalava nei progetti all'estero i proventi della corruzione, ma le accuse nei confronti delle aziende statali cinesi sono molto variegate. China Southern Power Grid è sotto osservazione per i problemi relativi agli sprechi e alle spese eccessive, mentre nel caso di China Mobile i casi di corruzione riguardano soprattutto i progetti di investimento all'estero. China National Machinery Industry Corporation è, invece, colpevole di avere falsificato i bilanci e di avere dato bonus in denaro molto alti ad alcuni membri del proprio staff. Altri tre nomi dell'energia cinese, China Power Investment Corporation, State Nuclear Power Technology Corporation e la stessa State Grid, il maggiore ente statale di distribuzione di energia elettrica, si sono resi colpevoli di illeciti negli appalti e di tangenti.


17 giugno 2015

 

ALTRI ARTICOLI


ISOLE CONTESE: CINA QUASI FINITI I LAVORI NELLE SPRATLY


PREMIER LI: PUNTARE SUL NUCLEARE IN LARGA SCALA
 


XINJIANG: SINIZZARE LA RELIGIONE CONTRO RISCHIO INFILTRAZIONI


HONG KONG: IN MIGLIAIA CONTRO RIFORMA POLITICA
Nove arresti per detenzione di esplosivi

 

REUTERS: PRESTO FONDO INFRASTRUTTURE CINA-UE

 

AUNG SAN SUU KYI CONCLUDE IL SUO PRIMO VIAGGIO IN CINA

 

LA CINA SALUTA QIAO SHI, EX PRESIDENTE DELL'ANP


DOPO ZHOU IL FUTURO DELLA LOTTA ALLA CORRUZIONE


INFLAZIONE: STIME PBOC AL RIBASSO, SPETTRO DEFLAZIONE


BP, CONSUMO ENERGETICO AI MINIMI DAGLI ANNI '90


XI JINPING RICEVE AUNG SAN SUU KYI IN VESTE LEADER PCC

 

PREMIER LI, ECONOMIA CINESE SOGGETTA A PRESSIONI AL RIBASSO

 

ZHOU YONGKANG CONDANNATO ALL'ERGASTOLO

 

NUOVA LEGGE LIMITERA' LE ATTIVITA' DELLE NO-PROFIT

 

CINA BATTE GIAPPONE, RECORD NUMERO ATENEI TOP IN ASIA

 

HONG KONG: TRE NUOVI CASI SOSPETTI DI MERS

 

CINA: IMPRESE UE RIVEDONO STRATEGIE PER RALLENTAMENTO

 

PRESIDENTE ANGOLA IN CINA A CACCIA DI FINANZIAMENTI

 

PRIMA VISITA IN CINA PER AUNG SAN SUU KYI

 

AIIB: NESSUN VETO POLITICO DALLA CINA

 

SPARATORIA NELLO HEBEI, 4 MORTI E 5 FERITI

 

INFLAZIONE ALL'1,2% A MAGGIO, IN CALO RISPETTO AL MESE PRECEDENTE

 

EXPORT ANCORA IN CALO PER LA CINA, SCIVOLONE IMPORT

 

ANALISTI: PICCO EMISSIONI IN CINA PRIMA DEL PREVISTO

 

VICE PREMIER ALL'EXPO PER GIORNATA NZIONALE DELLA CINA

 

YANGTZE: 434 MORTI, TEST DNA PER RICONOSCIMENTO VITTIME

 

CINA A USA: ABBASSATE I TONI SUL MAR CINESE

 

YANGTZE: RECUPERATI 97 CORPI, 435 'DISPERSI'

 

HACKER ATTACCANO PC USA: PECHINO, ACCUSE IRRESPONSABILI

 

CINA RIVEDE AL RIBASSO STIME CONSUMI SU PIL 2014

 

TRAGHETTO AFFONDATO, OLTRE 400 DISPERSI
Familiari furiosi con le autorità


AL VIA I TAGLI ALLE TASSE SU IMPORT BENI DI CONSUMO


CINA E COREA DEL SUD FIRMANO TRATTATO DI LIBERO SCAMBIO

NAVE AFFONDA NELLO YANGTZE "ANCORA PERSONE VIVE A BORDO"


CINA: 200 STUDENTI ROMANI ALLA SCOPERTA DI LINGUA E CULTURA

CINA: DA OGGI E' VIETATO FUMARE IN PUBBLICO A PECHINO


ISOLE CONTESE: CINA RIFIUTA DI SOSPENDERE LAVORI


XI JINPING: 13ESIMO PIANO QUINQUENNALE "CRUCIALE" PER LO SVILUPPO DELLA CINA

CINA INVESTE 900 MLD DLR SULLA VIA DELLA SETA

 

 

 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci