Politica interna

Politica Interna

Si schierano con John Tsang gli insegnanti di Hong Kong

Si schierano con John Tsang gli insegnanti di Hong Kong


Hong Kong, 21 feb. - Un altro passo avanti di John Tsang nella corsa per l'elezione a Chief Executive di Hong Kong del 26 marzo prossimo. L'ex responsabile delle Finanze ha ottenuto le 35 nomine del Sindacato Insegnanti, raggiungendo cento consensi sui 150 richiesti per aspirare all'elezione, che sarà determinata dal "Comitato dei mille" (precisamente 1.194 membri) come prevede la Basic Law dell'ex colonia britannica. Per la  carica di Chief Executive occorrono oltre 600 voti.

 

Finora John Tsang – candidato di mediazione rispetto alla filopechinese 'in toto' Carrie Lam, ex segretaria generale dell'esecutivo hongkonghese – può contare soprattutto sulla base pan-democratica, che detiene 326 voti nel "Comitato dei mille", anche se non si tratta di un partito politico ma di professionisti e esponenti della società civile favorevoli al suffragio universale.

 

Spiegando la nomina per Tsang, il vice presidente del Sindacato Insegnanti, l'avvocato Ip Kin-yuen, ha detto che è risultata migliore la sua piattaforma in materia di istruzione e riforma politica. "John Tsang non è un candidato ideale, ma è quello migliore" afferma Ip, il quale ha tuttavia sottolineato che "Ia nomina è una cosa e il voto un'altra". "Sollecitiamo Tsang a fornire una posizione più chiara sulla riforma per continuare a offrirgli il nostro sostegno nella fase di voto".

 

Dal canto suo Carrie Lam dovrebbe contare su oltre 300 'nominations' tutte dell'area filopechinese, includendo il partito Alleanza Democratica, la Conferenza Politica Consultiva del Popolo Cinese e la Heung Yee Huk, storica rappresentanza dei comitati rurali dei Nuovi Territori.

 

f.p.

 

21 FEBBRAIO 2017

 

@ Riproduzione riservata