Made in Italy

Made in Italy

SICUREZZA ALIMENTARE, AL VIA FORUM CINA-ITALIA

SICUREZZA ALIMENTARE, AL VIA FORUM CINA-ITALIA


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest


Pechino, 8 lug. - La sicurezza alimentare nell'era della globalizzazione e soprattutto nel settore caseario è il tema al centro del secondo forum sulla Sicurezza Alimentare tra Italia e Cina che si è tenuto oggi all'Ambasciata d'Italia a Pechino. A dare il via ai lavori del forum sono stati il presidente della China Food and Drug Administration (CFDA), Zhang Yong e l'ambasciatore d'Italia presso la Repubblica Popolare Cinese, Alberto Bradanini, che hanno affrontato il tema della sicurezza alimentare nella prospettiva dei due Paesi. All'incontro, per la parte italiana, era presente anche Sarah Guizzardi, dirigente della Direzione Generale per l'Igiene e la Sicurezza degli Alimenti  e della Nutrizione del Ministero della Salute.

 

"La sicurezza alimentare è un tema molto importante nell'era della globalizzazione - ha dichiarato il presidente della China Food and Drug Administration, Zhang Yong - La Cina è una civiltà con cinquemila anni di storia e di tradizione culinaria. Gli alimenti giocano un ruolo importante negli scambi internazionali - ha continuato Zhang - La Cina presta grande attenzione agli scambi in questo settore e tiene conto dell'esperienza di Paesi importanti in questo campo come l'Italia". La legge sulla sicurezza alimentare è stata oggetto di una riforma nell'ottobre dello scorso anno in Cina e successivamente approvata nel 2014, con l'introduzione di concetti come la tracciabilità, l'aumento dei controlli anche per i prodotti venduti su internet, e una maggiore attenzione nell'analisi e nella gestione dei rischi, come spiegato dal vice direttore generale del dipartimento legale della CFDA, Chen Xu.

"Abbiamo tutti una comune responsabilità  sulla sicurezza alimentare - ha commentato Bradanini - Cina e Italia sono d'accordo su questo aspetto. L'Italia è il Paese d'Europa con la legislazione più avanzata in tema di sicurezza alimentare e i controlli più rigidi. I regolamenti italiani sono un modello in Europa e nel mondo".

 

L'ambasciatore italiano in Cina si è poi soffermato sul contributo che l'Italia può dare alla Cina in tema di sicurezza alimentare. "La nostra esperienza ci dice che possiamo assicurare un contributo unico alla Cina rispetto ad altri Paesi, lavorando assieme sia per i controlli veterinari che per i controlli normativi. Per questo nel dicembre 2013 abbiamo concluso un'intesa bilaterale a Roma con la ministro Beatrice Lorenzin". Infine, l'ambasciatore ha sottolineato l'impegno comune di Italia e Cina nel settore. "La cura con cui nella trazione italiana e cinese si preparano gli alimenti deve essere tutelata, resistendo ai rischi di omologazione. L'Italia non rinuncia a una storia che l'ha resa famosa nel mondo con un'industria tecnologicamente ed ecologicamente avanzata. Anche nel periodo della globalizzazione che pare condannarci all'uniformità".

8 luglio 2014

 

ALTRI ARTICOLI:


MERKEL IN CINA, ACCORDO PER DUE NUOVI IMPIANTI VW

 

PREMIER, ECONOMIA MODESTA MA IN CRESCITA

 

ANNUS HORRIBILIS PER LA STAMPA DI HONG KONG


MERKEL IN CINA DA SABATO PER INVESTIMENTI

 

COMMERCIO: A SEUL XI RINSALDA L'ALLEANZA

 

YUAN CAMBIO CN DOLLARO PIU' FLESSIBILE


F.1: FERRARI INAUGURA SITO UFFICIALE IN CINESE


NASCE IL TRIBUNALE SPECIALE PER L'AMBIENTE

 


A DALIAN ZONA SPERIMENTAZIONE RIFORME ECONOMICHE

 

HUAWEI ELETTA NEL BOARD UE PER IL 5G

 

XI A SEUL PER COLLOQUI SU NUCLEARE NORD-COREANO


CNPC-GAZPROM: NESSUNA CONSEGUENZA PER EUROPA

 

ITALIA-CINA RATIFICANO TRATTATO DI COOPERAZIONE GIUDIZIARIA


HK: OLTRE 500 ARRESTI DOPO MANIFESTAZIONI ANTI-CINA

 

PYONGYANG LANCIA DUE MISSILI, XI DOMANI A SEUL

 

CINA-SVIZZERA, OPERATIVO ACCORDO ZONA DI LIBERO SCAMBIO

 

WELCOME CHINESE, CERTIFICAZIONE DI ACCOGLIENZA PER IL TURISTA CINESE

 

AMBASCIATA CELEBRA INIZIO SEMESTRE PRESIDENZA ITALIA UE

 

A PECHINO -10% DI TURISTI, COLPA DELLO SMOG


MILITARI SOSTENGONO EPURAZIONE DI XU CAIHOU


ESPULSO DAL PCC EX NUMERO DUE DELL'ESERCITO

 

YUAN: DUE CLEARING BANKS IN FRANCIA E LUSSEMBURGO

 

XI: LA CINA NON FLETTE I MUSCOLI IN MODO AGGRESSIVO


CINA-TAIWAN: DELEGATO CINESE, "CINA RISPETTA SISTEMA SOCIALE DI TAIWAN"

 

SHANGHAI, PBOC LIBERALIZZA TASSI SU DEPOSITI VALUTA ESTERA

 

IRAQ, OLTRE 50 DIPENDENTI CINESI EVACUATI


LEONARDO DA VINCI CERTIFICATO 'WELCOME CHINESE AIRPORT'

 

PIAZZA LIU XIAOBO A WASHINGTON "UNA FARSA"

 

XINJIANG, 9 CONDANNE FINO A 14 ANNI PER TERRORISMO

 

PRIMA CONFERENZA ITALIA-CINA SU DIPLOMAZIA CULTURALE

 

MONDIALI: ITALIA VITTIMA "MALEDIZIONE" CONDUTTRICE CINESE

 

LI PENG PUBBLICA MEMORIALE, MA NON PARLA DI TIAN'ANMEN

 

CINA VUOLE UNA BANCA REGIONALE PER L'ASIA PACIFICO ENTRO IL 2015

 

CCTV, IN ONDA IMMAGINI INEDITE ATTACCO TIAN'ANMEN

 

BANCA CENTRALE: RISCHIO DEFAULT IN ALCUNI SETTORI

 

CAMBI: USA A CINA, LIBERALIZZARE LO YUAN

 

HONG KONG RISPONDE AL GLOBAL TIMES, NESSUN CONFRONTO CON I CINESI

 

SPAGNA ARCHIVIA ACCUSE A JIANG, PECHINO "BENE"

 

GOVERNO: MATTEO RENZI INCONTRA MENG JIANZHI

 

Intervista a Paolo De Troia TESTI DI LETTERATURA CINESE SCELTI E TRADOTTI DA BERTUCCIOLI

 

INTERVISTA A DAVIDE CUCINO, LA CINA CHE HO VISSUTO ALLA CAMERA

 

XINJIANG, 380 ARRESTI NEL PRIMO MESE DI CAMPAGNA ANTI TERRORISMO

 

REFERENDUM A HONG KONG, CINA: "UNA FARSA"

 

HSBC: MANIFATTURIERO TORNA IN ESPSANSIONE

 

© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci