Industria e mercati

Industria e mercati

Zuckerberg a sorpresa
sfoggia mandarino a Tsinghua

Zuckerberg a sorpresa <br />sfoggia mandarino a Tsinghua


di Eugenio Buzzetti


Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 23 ott. - Mark Zuckerberg ha sorpreso gli studenti della prestigiosa università Tshinghua di Pechino rivolgendosi a loro in cinese. Il fondatore di Facebook ha iniziato con i saluti di rito prima di cominciare una sessione di circa trenta minuti di domande e risposte nella lingua locale, come mostra un video postato oggi sulla propria pagina Facebook. Zuckerberg ha parlato della propria visione della filosofia aziendale e ha espresso il suo punto di vista sull'innovazione cinese, prima di rispondere a domande più personali, come il rapporto con la famiglia della moglie, Priscilla Chan, di origini sino-americane, o anche solo semplici curiosità, come il colore o il piatto tipico cinese preferito.

 

IL VIDEO

 

Facebook è oscurato dalla censura in Cina dal 2009. Il social network ha un ufficio a Hong Kong, dove è visibile senza l'ausilio di un virtual private network (VPN) che aggiri la rete locale; nei mesi scorsi si era diffusa la voce di un interesse del gruppo per l'affitto di un ufficio anche a Pechino. Quella di ieri è stata la quarta visita in Cina del CEO di Facebook, che ha spiegato come dal 2010 si dedichi a imparare il mandarino: tra gli scopi dello studio del cinese c'è anche quello di comunicare con la famiglia della moglie, che ha sposato nel 2012, alcuni membri della quale non parlano inglese. Zuckerberg ha poi affermato di essere "sempre stato interessato alla cultura cinese, e imparare un linguaggio è un modo per avvicinarsi alla cultura".

 

Alla domanda sui piani di espansione di Facebook e sul rapporto con la Cina, Zuckerberg ha dichiarato che il social network è già presente in Cina. "Aiutiamo le compagnie cinesi ad aumentare i loro clienti all'estero; usano la pubblicità su Facebook per aumentare i loro clienti. Allo stesso modo, vogliamo aiutare diversi posti del mondo a capire meglio la Cina" ha spiegato il fondatore del social network, che ha poi concluso il suo discorso ricordando agli studenti l'importanza di non arrendersi di fronte alle difficoltà. "Se non credi nella tua missione - ha esortato gli studenti - è molto facile arrendersi. Molti si arrendono, ma i migliori non lo fanno".

23 ottobre 2014

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci