Industria e mercati

Industria e mercati

Versalis 2013, previsto
+20% di vendite in Cina

Versalis 2013, previsto <br />+20% di vendite in Cina<br />


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Guangzhou, 20 mag. - Versalis, la società chimica di Eni, prevede per il 2013 di aumentare il proprio volume di vendite in Cina del 20% nel settore elastomeri. Sono le stime dell'azienda presentate a Guangzhou in occasione di Chinaplas 2013, la fiera internazionale del settore della plastica e della gomma e la più rilevante nel segmento del polietilene e degli elastomeri di cui Versalis è tra i maggiori produttori a livello mondiale. La presenza nel Drago è sempre più importante per l'azienda chimica di Eni diretta dall'AD Daniele Ferrari, che punta a una crescita sui mercati emergenti, e soprattutto in Cina, uno dei piu' importanti mercati in assoluto del settore automotive. Secondo le ultime stime di LMC 2012, il numero di veicoli salirà da 75 milioni a 215 milioni nel 2020 con una conseguente domanda di pneumatici e soprattutto di high performance e radial tyres, prodotti a valore aggiunto su cui punta Versalis per l'espansione nella regione Asia-Pacific dopo l'inaugurazione nel settembre scorso della sede di Shanghai.

 

"La nostra presenza commerciale in Asia è una leva fondamentale all'interno del piano di rilancio Versalis, e per questo il nostro obiettivo -commenta l'AD Daniele Ferrari- è mantenere nei prossimi due-tre anni una crescita costante e di qualità". La strategia asiatica di Versalis punta a conquistare una fetta di mercato sempre più consistente nel settore degli elastomeri che hanno un tasso di crescita del 5-8% e a una ridefinizione delle alleanze e partnership con le recenti joint venture sviluppate con la malese Petronas e la coreana Lotte per la costruzione di impianti per lo sviluppo di elastomeri sia in Malaysia che in Corea del Sud. "Entro fine 2015 -dichiara ancora Daniele Ferrari- inizieremo la produzione in Corea del Sud e nell'arco di piano l'obiettivo è di posizionarci tra i leader della produzione di elastomeri in Asia".

 

Il rilancio di Versalis ha convinto anche la comunità finanziaria londinese il 18 aprile scorso quando il management aveva sottoposto il piano di sviluppo agli analisti della city. Il nuovo corso prevede il breakeven nel 2016 con un aumento del margine operativo lordo dai dati di fine 2012 di 500 milioni di euro e un ebit di 300 milioni di euro entro il biennio 2017-2018.

 

ALTRI ARTICOLI

 

Premier vola in Sud Asia e Eu, economia in cima all'agenda

 

Il bivio delle riforme (economiche) 

 

Manifestazione per diritti gay, arrestato attivista 19enne  

 

Dieci avvocati al Parlamento "Legalizzare matrimoni gay"

 

Neolaureati, più chance per i figli dei funzionari

 

Poca o sporca: il dilemma dell'acqua

 

Proteste a Kunming,centinaia contro impianto chimico

 

Cina, nuovo osservatore permanente nell'Artico

 

Taiwan: "Inaccettabili le scuse di Aquino"

 

Ue: dietro-front oppure sanzioni a Huawei e ZTE

 

Bangladesh, l'eredità del tessile cinese

 

Vice Direttore Cass: sotto il Maoismo "non un perseguitato"

 

Maserati distrutta per protesta, "casa madre inefficiente"

 

Economia su, ma resta la prudenza monetaria

 

Caso Liu Tienan: nuove indiscrezioni sulla stampa

 

HRW: stop agli abusi della polizia sulle prostitute  

 

I dubbi cinesi su Okinawa, monta l’ira del Giappone  

 

Ai Weiwei: incidente latte in polvere ispira ultima fatica 

 

Caso Chen Guangcheng: sotto attacco i familiari 

 

La misteriosa morte di Yuan Liya  

 

Xi Jinping a Netanyahu, riprendere processo di pace

 

Cina, nuovo arbitro nel Medioriente?


@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci