Industria e mercati

Industria e mercati

Asi: strumentazione italiana
a bordo di satellite cinese

Asi: strumentazione italiana <br />a bordo di satellite cinese


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest


 

Pechino, 25 set. - Ci sarà un payload di realizzazione interamente italiana per lo studio delle attività sismiche dallo spazio a bordo del satellite cinese CSES (China Seismo-Electromagnetic Satellite). L'Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e la China National Space Administration (CNSA) hanno firmato un memorandum d'intesa oggi a Pechino per la collaborazione nel settore spaziale che prevede la realizzazione della strumentazione di bordo del satellite, il payload, che si chiamerà Limadou, in onore del missionario ed esploratore italiano, Matteo Ricci, che ha vissuto per oltre venti anni in Cina, tra la fine del Sedicesimo e l'inizio del Diciassettesimo Secolo. Li Madou è la trascrizione fonetica in caratteri latini del nome cinese del gesuita. Alla firma del memorandum di intesa erano presenti il presidente di ASI, Enrico Saggese, l'Ambasciatore d'Italia presso la Repubblica Popolare Cinese, Alberto Bradanini, e il presidente della China National Space Administration, Ma Xingrui.

Il contributo italiano al satellite cinese CSES è costituito da uno strumento di misurazione degli elettroni che precipitano nell'atmosfera dalle fasce di Van Allen a seguito di disturbi elettromagnetici. Lo strumento è nato dalle ricerche compiute negli ultimi dieci anni dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) sotto la direzione di Roberto Battiston, docente di Fisica Sperimentale all'Università di Trento: in particolare il nuovo strumento nasce dalle ricerche compiute sui rilevatori di particelle al silicio utilizzati sulla Stazione Spaziale Internazionale. Al centro dell'attenzione degli studiosi c'è la possibile correlazione tra emissioni elettromagnetiche legate all'attività sismica e le perturbazioni nel plasma iono-magnetosferico. Dal 2004 l'INFN ha poi avviato una collaborazione con la China Earthquake Administration per sviluppare la strumentazione di bordo del primo satellite cinese dedicato al monitoraggio sismico dello spazio.

"L'accordo di oggi si muove in un terreno di ricerca fortemente innovativo -ha spiegato il presidente dell'ASI, Enrico Saggese- dove i risultati non sono scontati, ma le strade che stiamo aprendo possono dare importanti elementi di conoscenza. L'unione delle capacità scientifiche delle agenzie italiana e cinese può portare a più di un risultato positivo".  A bordo del satellite CSES ci sarà un'intera gamma di strumenti che rileveranno perturbazioni di diversi parametri e grandezze fisiche. Il satellite raccoglierà dati nel controllo dei campi elettrico e magnetico, della temperatura elettronica e ionica, della densità di plasma e dei flussi di particelle intrappolate. Il payload italiano sarà fornito da ASI in collaborazione con l'INFN. Con la strumentazione di bordo fornita dall'Italia, spiega in un nota Roberto Battiston, "potremo sottoporre a verifica scientifica rigorosa i meccanismi che collegano il nostro pianeta e le sue dinamiche interne al plasma che circonda la Terra, con l'obiettivo di sviluppare nuove tecniche per il monitoraggio sismico dallo spazio". L'Ambasciatore Bradanini ha infine assicurato il proseguimento del sostegno al progetto da parte delle istituzioni per continuare la collaborazione tra Italia e Cina nel settore spaziale.

 

ALTRI ARTICOLI

 

CINA VIETA EXPORT DI PRODOTTI DUAL-USE IN NORDCOREA

 

BO XILAI RICORRE IN APPELLO

 

AL VIA MISSIONE “GREEN TECH CHINA”

 

SÌ A FB, TWITTER E NYT NELLA FREE TRADE ZONE DI SHANGHAI

 

IL BOOM DEI TRENI IN CINA

 

HSBC: MANIFATTURIERO AI MASSIMI DA SEI MESI

 

ASSAD ALLA CCTV: SIRIA NEMICO IMMAGINARIO

 

18 MESI DI PROGETTO CULTURAL HERITAGE: UN BILANCIO

 

CONTESTUALIZZARE LA CRISI SIRIANA E ANDARE OLTRE LA NATO

 

BO XILAI CONDANNATO ALL'ERGASTOLO

 

KERRY INCONTRA WANG YI, MA E' DISACCORDO SU SIRIA

 

LEGGE CONTRO PETTEGOLEZZI ONLINE, PRIMO ARRESTO

 

TURISTI CINESI: IL PROGETTO CHE CI AIUTA AD ACCOGLIERLI

 

KIM: CINA GESTISCA MEGLIO L'URBANIZZAZIONE

 

IN ARRIVO LISTA MENSILE SU CITTA' PIU' INQUINATE

 

LETTERA DI BO XILAI: "IL MIO NOME SARA' RIPULITO"

 

TRAMONTA EPOCA D'ORO DEI DOLCETTI DELLA LUNA

 

TIGRI, MOSCHE E WEB: TUTTE LE LOTTE DI XI

 

XIA YELIANG IL PROFESSORE DELLA BEIDA CHE 'PARLA TROPPO'

 

AGGREDITO IL SECONDO UOMO PIU' RICCO DELLA CINA

 

CCTV TAGLIA CAST PER SHOW FESTA META' AUTUNNO

 

CONTRATTO ANTI-SUICIDIO PER GLI STUDENTI DEL GUANGDONG

 

"LA LETTERATURA CINESE" DI BERTUCCIOLI: LA NUOVA EDIZIONE DE L'ASINO D'ORO

 

FORZA LAVORO TRA CRISI GENERAZIONALE E ROBOT

 

JIANG JIEMIN DEPOSTO DA CARICA DI PRESIDENTE SASAC

 

INVESTIMENTI ESTERI +6,37% NEI PRIMI OTTO MESI

 

XI JINPING IN ASIA CENTRALE E LA “NUOVA VIA DELLA SETA”

 

MO YAN SULLA CENSURA CINESE IL PREMIO NOBEL INTERVISTATO DAL SCMP

 

GOVERNATORE PBoC, INCORAGGIARE BANCHE PRIVATE

 

NOTO BLOGGER AMMETTE DIFFUSIONE DI RUMORS ONLINE

 

ANCHE DANONE NEL MIRINO DELLE INDAGINI PER CORRUZIONE

 

SIRIA, PECHINO: ACCORDO DI GINEVRA ALLENTERA' TENSIONI

 

ANCORA NULLA DI FATTO TRA CINA E PAESI ASEAN

 

NUOVO MODELLO ECONOMICO CINESE DARA' UN IMPULSO AL MONDO

 

AXI-INCHIESTA FARMACI, ANCHE BAYER NEL MIRINO

 

CRISI SIRIANA, SI' ALLA SOLUZIONE RUSSA

 

ARRESTATO UOMO D'AFFARI VICINO AD ATTIVISTA XU

 

TRE CONDANNE PER ATTACCHI NEL XINJIANG

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci