Industria e mercati

Industria e mercati

Recchi,combustibili tradizionali
trainano ancora domanda

Recchi,combustibili tradizionali <br />trainano ancora domanda


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Chengdu, 6 giu. - "I carburanti tradizionali saranno ancora la maggiore fonte di energia per automobili e l'impatto di eventuali tecnologie trasformative nell'autotrasporto è ancora basso per il nostro business". A dichiararlo è il presidente di Eni Giuseppe Recchi a margine del Fortune Global Forum del 2013 che si tiene allo Shangri-La Hotel di Chengdu nel sud della Cina. Quella di Chengdu è la seconda tappa del viaggio cinese del presidente di Eni che ieri assieme ad altri top manager di multinazionali tra le più famose al mondo ha incontrato il primo ministro cinese Li Keqiang nella grande Sala del Popolo, che si affaccia su piazza Tiananmen, a Pechino. A Chengdu, Recchi ha partecipato alla tavola rotonda dal tema "The future of Transportation" dove si sono confrontati sei alti dirigenti di grandi gruppi del settore automotive a livello mondiale. Il mercato cinese dell'automobile vedrà nei prossimi anni una crescita delle immatricolazioni di nuovi veicoli: dagli attuali venti si passerà a quaranta milioni di nuove auto che percorreranno le strade del Dragone.

 

"Per quanto riguarda il biofuel - continua Recchi - gli investimenti in tecnologia e sviluppo fatti da Eni ci hanno permesso di sviluppare tecnologie proprietarie come l'ecofining ai fini della produzione. L'impatto del biofuel sul trasporto mondiale è comunque ancora troppo basso per rappresentare una vera alternativa alla domanda attuale. Tra le nuove soluzioni, la tecnologia più efficace oggi è ancora quella delle auto ibride". Secondo le ultime stime i combustibili tradizionali peseranno per circa il 90% della domanda di carburanti nel 2030, una percentuale solo di poco inferiore all'attuale, dove contano per il 96%. "In gran parte - sottolinea Recchi - questo è dovuto alle tecnologie correntemente utilizzate per ridurre le emissioni inquinanti e migliorare l'efficienza diminuendo i consumi". A giocare un ruolo importante in futuro come forma di carburante alternativo potrebbe essere il gas naturale: il suo impiego passerebbe dall'1% attuale al 6%. "Le previsioni attuali fanno pensare che se nel giro di dieci quindici anni - spiega Recchi - i veicoli elettrici avessero una diffusione pari al 15% del totale sarebbe già un grande risultato".

 

Al panel si è parlato anche di sviluppo sostenibile, e di mega-city del futuro, molte delle quali sorgeranno in Cina, a causa degli alti tassi di urbanizzazione. Il governo di Pechino ha poi allo studio un maxi-piano, ancora in attesa di approvazione, che porterà nei prossimi dieci anni 400 milioni di persone a vivere nelle città di seconda fascia. In tutto il mondo, entro il 2030, saranno cinque miliardi le persone che vivranno nei centri urbani - il 60% della popolazione globale - con una richiesta di energia in costante crescita. "Entro il 2035 - spiega Recchi - i gruppi energetici investiranno 1600 miliardi di dollari all'anno per soddisfare la crescente domanda di energia, e una parte di questo investimento sarà certamente convogliato nelle nuove tecnologie". Solo nel 2012 Eni ha investito 263 milioni di euro in ricerca e sviluppo con particolare attenzione ai settori dell'Esplorazione e dello Sviluppo che hanno inciso per il 39% del totale degli investimenti. Le megalopoli del futuro cambieranno anche la tipologia di offerta dei veicoli. "I produttori di auto - conclude il presidente di Eni - passeranno dalla ricerca delle performance all'inseguimento del comfort perché l'automobile diventerà uno spazio in cui passeremo gran parte del nostro tempo e avrà, come succede per gli aerei, capacità di auto-pilotaggio per permetterci di svolgere mansioni indipendenti dalla guida durante le ore passate nel traffico".

 

ARTICOLI CORRELATI

 

Recchi: Eni partner ideale per investimenti in tecnologia


Versalis 2013, previsto +20% di vendite in Cina


Intervista a Daniele Ferrari, AD Versalis: "Nuove partnership strategiche in Asia entro 2017-2028"


@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci