Industria e mercati

Industria e mercati

Cina perde il primato consumo
di oro, sorpasso dell'India

Cina perde il primato consumo<br />di oro, sorpasso dell India


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 13 feb. - La Cina perde il primato mondiale a favore dell'India per il consumo di oro. Secondo gli ultimi dati del settore pubblicati dal World Gold Council, la domanda indiana, seppure in calo del 14% lo scorso anno rispetto al 2013, ha toccato le 842,7 tonnellate, mentre quella cinese - in calo del 38% su base annua - si è fermata a quota 814 tonnellate. Entrambi i dati rispecchiano l'andamento globale, che ha segnato un calo su base annua del 4%, a 3924 tonnellate del bene rifugio per eccellenza. Il calo si è visto anche nel settore retail: la domanda di gioielli è scesa del 10% nel 2014 rispetto all'anno precedente, a 2153 tonnellate, con un calo ancora più sentito in Cina, il 33% in meno, a 814 tonnellate.
 
Esemplare per la perdita di interesse alla corsa all'oro della Cina è il caso della catena di gioiellerie Chow Tai Fook, che settimana scorsa ha dichiarato all'agenzia Reuters il proprio interesse per il settore del greggio. Il gigante dell'oreficeria, con oltre 2100 punti vendita e 85 anni di attività alle spalle, ha creato una propria divisione per entrare nel petrolio cinese e diversificare il proprio business. Chow Tai Fook ha già interessi anche in un altro settore cinese che sta dando grattacapi alla casa madre (e non solo): l'immobiliare, attraverso una sua controllata, la New World Developement, che risente del raffreddamento del settore, certificato dagli indicatori che vedono i prezzi delle case in costante calo da mesi in tutte le principali città cinesi.
 
A incidere sui deludenti dati di vendita in Cina, però, è intervenuta anche la politica, con la lotta alle stravaganze, che scoraggia i regali costosi come veicolo per ricevere in cambio favori da funzionari politici o imprenditori. Nonostante il calo nella domanda, il settore dell'oro potrebbe vedere una ripresa nei prossimi anni. "La struttura economica del Paese sta cambiando - ha spiegato al China Daily Albert Cheng, managing director del settore Far East del World Gold Council - e si focalizzerà più sui consumi interni e sulla classe media. Ci aspettiamo una significativa e stabile domanda di oro".  A risollevarne le sorti, nello scorso anno, sono state le banche centrali, che nel 2014 hanno acquistato 477 tonnellate di oro, il 17% in più dell'anno precedente, segnando un aumento per il quinto anno consecutivo.
 

13 febbraio 2015

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

DA EUROPA MONITO "LIMITARE INTERNET DANNEGGIA BUSINESS"; GLOBAL TIMES "PRETESE ESAGERATE"

 

MUORE DENG LIQUN, EX CAPO DELLA PROPANGA PCC

 

CINA VERSO UNA POLITICA MONETARIA ESPANSIVA

 

XI JINPING IN USA A SETTEMBRE
Cybersicurezza e nucleare in cima all'agenda

 

PECHINO SMENTISCE ATENE, NON ABBIAMO OFFERTO AIUTI

 

TAIWAN: SI DIMETTE MINISTRO AFFARI CON CINA

 

BANCA CENTRALE OTTIMISTA SU ECONOMIA PIU' SOSTENIBILE

 


VIA DELLA SETA MARITTIMA: AL VIA VIAGGIO INAUGURALE


CALCIO: DIRITTI SERIE A IN MANO AI CINESI

 

TAIWAN: SI DIMETTE MINISTRO AFFARI CON LA CINA

 

TAIWAN: ALTRI 52 VOLI CANCELLATI
PER ADDESTRAMENTO PILOTI TRANSASIA


ALITALIA: TORNANO I VOLI PER CINA E COREA DEL SUD

 

MENO BARRIERE A INVESTIMENTI STRANIERI
Position paper Camera di Commercio dell'Ue


GIUSTIZIATO GANGSTER AMICO DI ZHOU YONGKANG


BORSE ASIATICHE IN RIBASSO SUI DATI DELL'EXPORT CINESE


TAIWAN: ALTRI 52 VOLI CANCELLATI
PER ADDESTRAMENTO PILOTI TRANSASIA

 

CONSOLATO SHANGHAI: 2015 ANNO PER RIEQUILIBRARE SCAMBI ITALIA-CINA

 

INCENDIO IN UN CENTRO COMMERCIALE, ALMENO 17 I MORTI

 

ISIS: GIUSTIZIATI TRE MILIZIANI CINESI

 

ALIBABA COME AMAZON, CONSEGNERA' VIA DRONE

 

CINA-ARGENTINA: KIRCHNER E XI ESTENDONO COOPERAZIONE


BANCA CENTRALE VERSO STABILIZZAZIONE YUAN

 

TAIWAN, ALMENO 31 MORTI NELL'INCIDENTE AEREO, 12 I DISPERSI

 

TAIWAN: 31 MORTI NELL'INCIDENTE AEREO, 12 I DISPERSI

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci