Industria e mercati

Industria e mercati

ChemChina punta a Sygenta,
un affare da 42 mld di dlr

ChemChina punta a Sygenta, <br />un affare da 42 mld di dlr<br />


Di Eugenio Buzzetti


Pechino, 25 gen. - Dopo Pirelli e, più recentemente, KraussMaffei, ChemChina, il colosso della chimica di Pechino, punta a Syngenta, un affare da circa 42 miliardi di dollari, che potrebbe diventare il più grande acquisto di un gruppo cinese all’estero. Il gruppo diretto da Ren Jianxin e sotto l’amministrazione della Sasac, l’ente di Stato cinese che vigila sugli asset delle aziende di Stato, sarebbe vicino all’acquisizione, dopo il via libera del board del gruppo svizzero arrivato nei giorni scorsi.

La possibile acquisizione di Syngenta rappresenterebbe la seconda grande operazione all’estero di China National Chemical - il nome esteso di ChemChina - in un solo anno, dopo l’acquisto di Pirelli per 7,1 miliardi di euro, al quinto posto di sempre tra le maggiori acquisizioni all’estero da parte di un gruppo cinese. L’acquisizione di KraussMaffei per 925 milioni di dollari è stata la prima operazione di grande rilievo di quest’anno e la più grande acquisizione cinese in Germania, secondo i dati di Dealogic. Il 15 gennaio scorso, il gruppo di Ren Jianxin aveva comunicato anche l’acquisizione di una partecipazione del 12% in Mercuria, uno dei grandi gruppi di trading di energia e materie prime a livello globale per continuare a “diversificare il portafoglio” e a “espandersi ulteriormente nel settore energetico”, come confermato dallo stesso Ren in una nota.

L’acquisizione di Syngenta, amplierebbe ulteriormente il portafoglio del gruppo cinese, portando ChemChina all’interno del segmento dei gruppi che producono semi geneticamente modificati, in competizione con giganti come la Monsanto. Lo shopping del colosso cinese in Europa era cominciato già molto prima del scorso anno, con le acquisizioni, nel 2006, dei gruppi francesi Adisseo e Rhodia, che hanno portato ChemChina a diventare il primo gruppo cinese in Francia per capitali investiti. Successivamente il gruppo di Ren Jianxin ha deciso l’acquisto del gruppo norvegese che produce silicone, Elkem.

 

25 GENNAIO 2016

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci