Industria e mercati

Industria e mercati

BOSIDENG AL "FASHION OF FOOD" DI EXPO MILANO

BOSIDENG AL  FASHION OF FOOD  DI EXPO MILANO


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest


Shanghai, 30 mag. - La casa di moda cinese Bosideng International Holdings parteciperà a Expo Milano 2015 all'interno del progetto "fashion of food" che si terrà nel terzo padiglione, quello di China Corporate United Pavillion, che raggruppa le maggiori aziende cinesi ed è espressione dei grandi gruppi di Shanghai. L'accordo di partecipazione è stato siglato oggi a margine dell'evento "The influence of fashion into the lifestyle: trends and challenges for the Italian and Chinese fashion and luxury market" a cui hanno preso parte nomi noti del settore del fashion e del luxury come Carla Sozzani di Corso Como 10, Guido Damiani dell'omonima catena di gioiellerie che domani celebrerà a Shanghai i novanta anni di attività, Edwin Fenech presidente di Ferrari China, Stefano Mologni per il progetto Fashion of Food di Expo Milano 2015, e Gao Dekang, presidente di Bosideng. L'evento, realizzato sotto forma di talk-show, è stato organizzato dal Consolato Italiano a Shanghai con la collaborazione di Expo Milano 2015 in occasione della Settimana del Lifestyle Italiano per le celebrazioni della festa nazionale del 2 giugno.

Expo Milano 2015 e l'ingresso nel mercato italiano rappresentano un passo importante per Bosideng International Holdings, società quotata a Shanghai che il prossimo anno aprirà due flagship store a Milano e Roma e punta al mercato dell'Unione Europea. "Naturalmente il mercato europeo ha un grande potenziale - spiega ai microfoni di Agi China24, il presidente del gruppo, Gao Dekang  - Se nei primi due anni di attività in Europa il mercato darà risultati positivi, cominceremo con la vendita in franchising. Siamo molto fiduciosi a riguardo, perché ora anche i brand cinesi stanno cominciando a usare gli standard italiani per i loro prodotti". Bosideng ha chiuso il 2013 con 1,2 miliardi di euro di fatturato, e punta ai quattro miliardi di euro con l'apertura di boutique monomarca nelle principali capitali europee.

L'accordo con Bosideng è stato salutato dal console italiano a Shanghai, Stefano Beltrame come "una nuova prova di interesse da parte della Cina verso l'Esposizione Universale. Quello che credo sia importante in un momento di competizione globale sempre più difficile - ha sottolineato Beltrame - è che l'Italia fornisce gli standard di qualità, e quando gli standard saranno nostri, tutti dovranno fare i conti con l'Italia. Se noi non saremo capaci di imporre standard di gusto e di qualità, il mercato imporrà le sue regole. Per noi è importante marcare il territorio: chi vuole essere competitivo nel mondo deve avere lo standard italiano". Beltrame ha poi parlato dell'importanza dell'internazionalizzazione per i brand cinesi. "Per la Cina, venire a Milano con il terzo padiglione significa aprirsi al mondo - ha spiegato ancora il console italiano a Shanghai - E' un primo passo verso l'internazionalizzazione della società cinesi, e questo in Italia si è capito. La Cina è un Paese in grandissima crescita, con campioni industriali di assoluto valore che si aprono al mondo. Nella strategia cinese, la partecipazione all'Expo di Milano attraverso il terzo padiglione è il primo passo verso una politica di internazionalizzazione. Sta a noi cogliere questa opportunità in modo che questo passo sia fatto insieme a noi e nel rispetto degli interessi di entrambi, Cina e Italia".

 

30 maggio 2014

 

ALTRI ARTICOLI:

 

DAGONG: EUROPA IN CINA PUNTI SU TELECOMUNICAZIONI, ENERGIA E AUTO

 

INTERVISTA ATTIVISTA, DETENUTA ASSISTENTE DEL NIKKEI

 

MALAYSIA: PREMIER LI CHIEDE CAMBIO STRATEGIA RICERCHE

 

PROCESSO DI MASSA NELLO XINJIANG, 55 CONDANNE

 

PUGNO DI FERRO CONTRO RUMORS SU WECHAT

 

NAVE CINESE AFFONDA PESCHERECCIO VIETNAMITA

 

TIAN'ANMEN, AMNESTY: CON REPRESSIONE XI GETTA MASCHERA

 

TOGLIETEMI TUTTO, MA NON LA BARA 6 SUICIDI ANTI-CREMAZIONE

 

ISOLE CONTESE: NAVE CINESE SPERONA E AFFONDA PESCHERECCIO VIETNAMITA


XINJIANG: SEQUESTRATE 1,8 TONNELLATE ESPLOSIVI, 5 ARRESTI


CNOOC, PIATTAFORMA MAR CINESE TERMINA PRIMA FASE DI LAVORI

 

XINJIANG: IN UN MESE DISCIOLTI 23 GRUPPI TERRORISTICI

 

ADIZ, TORNA LA TENSIONE TRA CINA E GIAPPONE

 

PROTESTE DALL'EGITTO, SFINGE CINESE SARA' DISTRUTTA

 

ONORIFICENZA STELLA D'ITALIA A JENNY GAO (MANDARIN)

 

ATTENTATO DI URUMQI, SOSPETTI SU 5 KAMIKAZE

 

SIRIA: RUSSIA E CINA NO A ONU PER DEFERIMENTO ALL'AJA

 

PENA CAPITALE A GANGSTER ALLEATO DI ZHOU YONGKANG


CLARKE: MODELLO AL QAEDA PER TERRORISMO UIGHURO

 

ATTENTATO NELLO XINJIANG, 31 MORTI E 94 FERITI

 

CRONOLOGIA DEGLI ATTENTATI


HSBC: PMI AI MASSIMI DA CINQUE MESI A MAGGIO

 

CINA A MONACI BUDDHISTI: FIRMATE LEALTA' A PCC

 

PMI IN LIEVE AUMENTO, YUAN AI MINIMI DAL 2012

 

FDI A +5,5% NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2014

 

PIL A +7,4% NEL PRIMO TRIMESTRE 2014, AI MINIMI DA 18 MESI


CINA ESCLUDE RISCHIO HARD LANDING PER L'ECONOMIA

 

INFLAZIONE AL 2,4% A MARZO, PRIORITA' PER LA BANCA CENTRALE

 

BOAO, LI KEQIANG: NO A NUOVI STIMOLI ALL'ECONOMIA

 

AUMENTA L'INDICE PMI, BENE I MERCATI ASIATICI

 

STORICO ACCORDO CINA-RUSSIA SU GAS

 

OBIETTIVI 2014, PIU' REGOLE PER ENTI LOCALI

 

ALTRI 4 CINESI UCCISI IN PROTESTE ANTI-PECHINO

 

XINJIANG, 39 ARRESTI PER TERRORISMO

 

USA-CINA: ACCUSE DI CYBERSPIONAGGIO

 

PRESTO VIA LIBERA DI BOND DALLE AMMINISTRAZIONI LOCALI

 

MINISTRO ESTERI TELEFONA A OMOLOGO VIETNAMITA,
DURA CONDANNA DI PECHINO ALLE VIOLENZE

 

BAD LOAND AL LIVELLO PIU' ALTO DAL 2015

 

PROTESTE IN VIETNAM, ALMENO 2 MORTI CINESI

Pechino: Hanoi "connivente" con violenze

 

PROTESTE IN VIETNAM, INCENDIATE 15 FABBRICHE CINESI

 

 


@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci