Finanza

Finanza

UNDICI ORE DI TRATTATIVA, EVITATO
DEFAULT CHINA CREDIT TRUST

UNDICI ORE DI TRATTATIVA, EVITATO <br />DEFAULT CHINA CREDIT TRUST


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest



Pechino, 28 gen. - Il default di uno dei maggiori trust cinesi, il China Credit Trust, è stato schivato per un pelo, dopo umidicce ore di trattative. Evitato anche il possibile effetto domino che avrebbe innescato un altro credit crunch, dopo quelli di giugno e dicembre, e travolgere il settore bancario ombra, il punto interrogativo più grosso del sistema finanziario cinese. China Credit trust ripagherà i 700 clienti di Industrial & Commercial Bank of China (ICBC) che avevano investito i loro risparmi nella Shanxi Zhengfu Energy Group, società mineraria che ha dichiarato bancarotta lo scorso anno. ICBC ha dato l'ok agli investitori per rivendere i loro prodotti e rientrare del capitale investito, evitando un default da tre miliardi di yuan, 363,4 milioni di euro.

 

I clienti di ICBC, uno dei quattro colossi del credito cinese, hanno detto sì all'offerta del 2,8% di interessi per quest'anno, dopo il 9,5% del primo anno e il 10% del secondo anno, e potranno rientrare in possesso del capitale investito, secondo quanto scriveva nella tarda sera a di ieri, ora locale, l'agenzia Xinhua, che ha dedicato un lungo articolo alla vicenda. Quello che più spaventa le istituzioni finanziarie del Dragone è però la possibilità che altre situazioni critiche, o come in questo caso, a rischio di default, si possano ripetere in tempi brevi, come ritiene il senior economist per la Cina di Citi Bank, Ding Shuang, che all'agenzia cinese spiega i suoi timori per la possibilità che incidenti del genere possano succedere di nuovo nel 2014. "I regolatori sono diventati più tolleranti sui parziali default - spiega - e vogliono tenere a freno il settore bancario ombra e rendere gli investitori più consapevoli" dei rischi.

 

Le liberalizzazioni del sistema finanziario fanno scricchiolare il settore del credito informale, anche se nell'ultimo giudizio dell'authority bancaria cinese, il bilancio sul settore bancario ombra non era del tutto negativo: ha ampliato i canali di investimento per i risparmiatori e ha dato una spinta all'economia reale, scriveva l'authority del settore bancario cinese (CBRC) poche settimane fa. Uno dei prodotti finanziari tenuti maggiormente nel mirino degli analisti è quello dei wealth management products, che negli ultimi anni ha premesso ai risparmiatori di ottenere un tasso di interesse anche doppio rispetto a quello offerto dalle banche. I wealth management products sono cresciuti a dismisura dal 2008 in poi, e hanno generato più di un dubbio da parte del Fondo Monetario Internazionale nei mesi scorsi, per il loro peso sulla finanza cinese.

 

Il timore degli analisti è quello di un possibile calo delle sottoscrizioni di strumenti finanziari emessi dai trust che possa portare a una stretta del credito, con una gran parte di questi prodotti - per un valore complessivo di 5,3 miliardi di yuan - in scadenza entro la fine dell'anno. Per i più ottimisti invece si verificherà un'inversione di tendenza, con maggiori investimenti nei prodotti a tasso di rischio più basso. La CBRC ha già detto che si farà carico della liquidazione degli asset di quei settori che soffrono di sovrapproduzione (e che per questo sono costretti a ricorrere a canali di credito alternativi alle banche) e, se possibile, di evitarne il rischio di default. Un'eventualità tutt'altro che remota: sono almeno venti i prodotti finanziari emessi dai trust, secondo le stime ufficiali, che negli ultimi due anni hanno avuto difficoltà nel ripagare gli investitori - per un valore complessivo di 23,8 miliardi di yuan (2,87 miliardi di euro) - e che sono stati salvati in extremis dal default.

 

Il salvataggio di China Credit Trust ha avuto anche i primi effetti sul sistema del credito cinese. I tassi di prestito per i finanziatori di opere infrastrutturali come strade, metropolitane o impianti fognari, sono calati di due punti base al 7,58%, al punto più basso da due settimane. Il premier Li Keqiang sta cercando di limitare l'espansione del credito degli scorsi anni senza provocare il panico nella finanza cinese, e il crollo di alcune delle amministrazioni locali più indebitate. La situazione degli enti periferici è sempre più critica: stando all'ultima revisione dei conti, è di 17900 miliardi di yuan (equivalenti a 2181 miliardi di euro) il buco creato dai prestiti ottenuti grazie alle LIC, le agenzie semi-pubbliche che aggirano il divieto di un limite di finanziamenti per le amministrazioni locali, e quasi 300 miliardi di yuan di bond (36,2 miliardi di euro) scadranno entro la fine di quest'anno.

 

28 gennaio 2014

 

ALTRI ARTICOLI

 

AUTHORITY FINANZIARIE FISSANO GLI OBIETTIVI PER IL 2014  

 

XU ZHIYONG CONDANNATO A QUATTRO ANNI DI CARCERE  

 

ESPLOSIONI NELLO XINJIANG, POLIZIA: "UN ATTO DI TERRORISMO" 

 

MANCATO RINNOVO VISTO, GIORNALISTA NYT COSTRETTO A LASCIARE IL PAESE

 

LA CORSA ALLE ARMI CINESE E I TIMORI DEL GIAPPONE

 

XINHUA DURA CONTRO ABE: "DELIRANTE E CONTRADDITTORIO"

 

AL VIA LA SECONDA FASE DELLA LINEA DI MASSA

 

CHINA LEAKS, I CONTI OFFSHORE DEI GIGANTI DEL GREGGIO

 

A PROCESSO ANCHE ATTIVISTI ZHAO E HOU

 

BANCA CENTRALE INIETTA LIQUIDITÀ PER 120 MLD DI YUAN


CHINA LEAKS SVELA I PARADISI OFFSHORE DEI LEADER

 

PROCESSO A XU ZHIYONG, PROTESTA IN SILENZIO

 

ABBADO, IL MAESTRO ACCOLTO NELLA CINA DELLA RIVOLUZIONE

 

CIMITERI TROPPO CARI, A PECHINO PREZZI ALLE STELLE

 

MEDIA CINESI, POSSIBILE ATTACCO INFORMATICO

 

BANCA CENTRALE INIETTA LIQUIDITÀ

 

STUDIO RIVELA: CINA ESPORTA INQUINAMENTO IN USA


WEB PARALIZZATO, BLOCCATI SITI E SOCIAL NETWORK


CINA ESCLUDE INCONTRO TRA XI E ABE AI GIOCHI DI SOCHI

 

PIL AL 7.7% NEL 2013, CINA VERSO STABILIZZAZIONE

 

WEN JIABAO: IO MAI STATO CORROTTO

 

GAY, IN AUMENTO LE "TERAPIE DI CONVERSIONE" SESSUALE


CINA RADDOPPIA BUDGET CONTRO TERRORISMO XINJIANG

 

CAREER DAY, LA FONDAZIONE ITALIA CINA PUNTA SUI LAUREATI

 

ZANONATO, CINA PIU' GRANDE MERCATO AL MONDO 

 

FMI: DEBITO FISCALE RENDE CINA VULNERABILE A SHOCK

 

INTELLETTUALE ILHAM TOHTI TRATTENUTO DALLA POLIZIA

 

CENSURA, PERICOLOSO IL ROCKER CUI JIAN, VIA LIBERA A LADY GAGA


LIU XIA IN UN VIDEO DAI DOMICILIARI

 

 

 

 

@ Riproduzione riservata


每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci