Finanza

Finanza

Fmi: valuta cinese
sottostimata del 5-10%

Fmi: valuta cinese<br />sottostimata del 5-10%


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 2 ago. - Il tasso di cambio dello yuan è sottostimato del 5-10% rispetto al tasso di inflazione attuale e ai fondamentali economici cinesi. Lo afferma il Fondo Monetario Internazionale in un rapporto compilato in data 20 giugno scorso. Rispetto a dieci anni fa, lo yuan si trova al 14% al di sopra del livello raggiunto dieci anni fa, e "in qualche modo al di sotto degli aumenti della produttività cinese", ritiene il FMI, registrata negli ultimi dieci anni.

 

Secondo la direttrice del FMI, Christine Lagarde, il ribilanciamento dell'economia cinese è in corso già da due anni e occorre continuare "lo spostamento dagli investimenti domestici ai consumi interni".

 

© Riproduzione riservata


每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci