Finanza

BORSE CINESI CHIUDONO IN RIBASSO, SHANGHAI -2,2%

BORSE CINESI CHIUDONO IN RIBASSO, SHANGHAI -2,2%


Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 30 lug. - Chiudono in ribasso le Borse cinesi nella giornata di oggi. Shanghai perde il 2,2%, a 3705,77 punti, mentre Shenzhen segna un calo del 3,3% a fine seduta, a 12395,92 punti. Gran parte delle perdite sono arrivate nell'ultima ora di contrattazione, confermando l'opinione degli analisti che il mercato azionario cinese rimane volatile. Chiudono negative anche l'indice CSI 300, che perde il 2,93%, a 3815,41 punti, e l'indice ChiNext, che segna una perdita del 4,93%, finendo a 2561,19 punti.
 
Le preoccupazioni riguardo alla volatilità dei mercati hanno preso di mira anche le banche cinesi, alle prese con le verifiche interne riguardo all'esposizione al mercato azionario, secondo quanto scrive la stampa cinese. Nelle scorse ore, la China Securities Regulatory Commission, l'ente che regola i listini cinesi, aveva chiesto ai giornalisti cinesi di evitare la diffusione di "articoli frutto di speculazioni" sul mercato azionario cinese con una preventiva autorizzazione da parte della stessa Csrc prima della pubblicazione da parte degli organi di stampa.


Banche indagano su esposizione ai mercati azionari

Le banche cinesi stanno compiendo indagini al loro interno per verificare l'esposizione al mercato azionario. Lo scrive il China Securities Journal, pubblicazione economico-finanziaria dell'agenzia Xinhua, che non cita i nomi degli istituti di credito interessati dal processo di verifica interna. Al centro delle attenzioni ci sono gli strumenti finanziari più rischiosi come i wealth management products e i prestiti che hanno come collaterale le azioni. Almeno una delle banche  coinvolte nell'operazione avrebbe lanciato già a fine giugno scorso le indagini interne, secondo il giornale finanziario cinese. Il processo di verifica avviato comprende l'analisi del tipo di azioni acquistate a prestito e il rapporto tra azioni acquistate e il prestito ottenuto. A maggio scorso, prima dell'inizio del crollo dei mercati, i dati ufficiali parlavano di prestiti concessi per investire nel mercato azionario in crescita del 260%, a quota 58,4 miliardi di yuan, pari a 9,4 miliardi di dollari.
 
Dopo il crollo di giugno-luglio, quando la Borsa di Shanghai ha bruciato quasi quattromila miliardi di dollari di guadagni, lunedì scorso, i mercati azionari cinesi hanno segnato la peggiore performance in una singola giornata di contrattazioni degli ultimi otto anni. L'indice Composite della Borsa di Shanghai ha chiuso in ribasso dell'8,48%, mentre la Borsa di Shenzhen ha perso il 7,59%. Le Borse si sono riprese dopo le nuove promesse da parte del governo e della banca centrale di sostenere i prezzi delle azioni e ieri le borse cinesi sono tornate in positivo. Oggi, le borse cinesi hanno aperto in calo dello 0,4% e hanno iniziato la seduta pomeridiana quasi invariate, con Shanghai in calo dello 0,2% e Shenzhen intorno al -0,3%.

 

Nell'area dell'euro prosegue il processo di ripresa e "in prospettiva, e' atteso un ulteriore ampliamento" ma resta l'incertezza riguardo alle prospettive di crescita e alla stabilita' finanziaria in Cina. E' quanto emerge dal bollettino economico della Bce.  Nel primo trimestre del 2015, sottolinea la Bce, "la crescita trimestrale del Pil reale dell'area dell'euro si e' confermata allo 0,4 per cento. L'espansione e' stata sostenuta dalla domanda interna, attraverso i cospicui contributi dei consumi privati e adesso anche degli investimenti". Per l'istituto di Francoforte, "i risultati delle ultime indagini congiunturali, fino a giugno, restano coerenti con il procedere di una crescita moderata nel secondo trimestre". Quanto alla Cina, si legge nel bollettino, "i dati recenti segnalano una ripresa dell'espansione economica nel secondo trimestre, sebbene il calo dei corsi azionari abbia acuito il clima di incertezza"

 

Bce: ripresa Eurozona dovrebbe ampliarsi, ma Cina spaventa


Nell'area dell'euro prosegue il processo di ripresa e "in prospettiva, è atteso un ulteriore ampliamento" ma resta l'incertezza riguardo alle prospettive di crescita e alla stabilità finanziaria in Cina. E' quanto emerge dal bollettino economico della Bce.  Nel primo trimestre del 2015, sottolinea la Bce, "la crescita trimestrale del Pil reale dell'area dell'euro si è confermata allo 0,4 per cento. L'espansione e' stata sostenuta dalla domanda interna, attraverso i cospicui contributi dei consumi privati e adesso anche degli investimenti". Per l'istituto di Francoforte, "i risultati delle ultime indagini congiunturali, fino a giugno, restano coerenti con il procedere di una crescita moderata nel secondo trimestre". Quanto alla Cina, si legge nel bollettino, "i dati recenti segnalano una ripresa dell'espansione economica nel secondo trimestre, sebbene il calo dei corsi azionari abbia acuito il clima di incertezza".

 

Lagarde, Cina abbastanza forte da reggere turbolenze mercati

 

L'economia cinese e' "abbastanza forte" da reggere le turbolenze che hanno colpito i suoi mercati finanziari. Lo ha dichiarato il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde, in conferenza stampa. Con una capitalizzazione crollata dell'11% dallo scorso venerdi' ma pur sempre cresciuta dell'80% rispetto all'anno scorso, la borsa di Shanghai, ha affermato Lagarde, e' un mercato "relativamente giovane" che era "salito in modo straordinario" e quindi un aggiustamento era nell'ordine delle cose. Lagarde ha poi lodato le riforme "molto significative" varate da Pechino per contrastare le oscillazioni e ha assicurato che le recenti vicende non bloccheranno la trattativa per inserire lo yuan nel paniere di valute alle quali si appoggiano gli 'Special drawing rights', la particolare divisa nella quale il Fondo versa i suoi prestiti.

30 LUGLIO 2015

 

LEGGI ANCHE

 


BORSE: SHANGHAI TORNA A CRESCERE A +3,44%

 

BORSA SHANGHAI CONTIENE PERDITE DOPO CROLLOChiude -1,68%, la bolla cinese fa ancora paura

 

ANALISTI: BORSE RIDUCONO PERDITE MA IL CALO CONTINUERA'

 

BORSA SHANGHAI CONTIENE PERDITE DOPO CROLLO
Chiude -1,68%, mercati asiatici in lieve recupero

 

MERCATI VOLATILI, GOVERNO CONTINUERA' A INTERVENIRE

Intervista a Fraser J.T. Howie

 

CROLLA BORSA SHANGHAI: PERDE L'8,48%

Mai così male da giugno 2007

 

BORSE ANCORA IN RIALZO, SERIE POSITIVA DA MAGGIO

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

SI SUICIDA PROCURATORE PROCESSO MOGLIE DI BO XILAI

 

ATTIVISTI CHIEDONO SABOTAGGIO CANDIDATURA OLIMPIADI 2022


CINA: ERDOGAN IN VISITA TRA BUSINESS E TENSIONI ETNICHE

 

BORSA SHANGHAI CONTIENE PERDITE DOPO CROLLOChiude -1,68%, la bolla cinese fa ancora paura


JIA JIA COMPIE 37 ANNI, E' IL PANDA PIU LONGEVO DI SEMPRE  

 

DOPPIA CRISI A LUGLIO, VOLATILITÀ 
NON SPAVENTA ECONOMIA REALE

 

MERCATI VOLATILI, GOVERNO CONTINUERA' A INTERVENIRE
Intervista a Fraser J.T. Howie


CINA CONDANNA ATTACCO IN SOMALIA, MUORE DIPLOMATICO

 

ACCORDO ITA PIACE ALLA CINA, PREGEVOLE SVILUPPO

 

ERDOGAN IN VISITA IN CINA IL 29 E 30 LUGLIO

 

LA NUOVA VIA DELLA SETA TRA SCETTICISMO E SPERANZA

 

CINA A UN PASSO DALL'ADDIO AL FIGLIO UNICO 

 

PREMIER LI: BRICS BANK PASSO IN AVANTI IN COOPERAZIONE

 

'BEAUTIFUL CHINA': A ROMA GLI SCATTI DI FOTOGRAFI CINESI

 

SEGNI DI VITALITA' NELL'ECONOMIA, NUOVE MISURE PER COMMERCIO

 

XI: FOCUS SU IMPRESE DI STATO E CORRUZIONE 

 

RESTITUITO IL PASSAPORTO AD AI WEIWEI 


BORSE ANCORA IN RIALZO, SERIE POSITIVA DA MAGGIO

 

GREENPEACE: MIGLIORA L'ARIA IN 189 CITTA' CINESE


FMI PREOCCUPATA PER MOBILITA' INVESTITORI SU MERCATI AZIONARI

 

AL VIA A SHANGHAI LA BRICS BANK

 

ESPULSO DAL PCC EX SEGRETARIO DI HU JINTAO

 

XI A OBAMA PROMETTE APPOGGIO SUL NUCLEARE IRANIANO

 

INTER: AL VIA IL TOUR CINESE, PRIMA TAPPA A SHANGHAI

 

XI: RIFORME E IMPRESE DI STATO PER LA RIPRESA ECONOMICA

 

DOPO IL CROLLO PIU' REGOLE E CONTROLLI PER LA FINANZA ONLINE

 

CINA: QUATTRO ARRESTI PER VIDEO SEXY ALL'UNIQLO

 

XINHUA: AVVOCATO ZHOU SHIFENG HA AMMESSO LE SUE COLPE

 

DA BANCHE 209 MILIARDI PER FERMARE CROLLO MERCATI

 

FATTO A PEZZI E ANNEGATO EX DISCEPOLO RASPUTIN CINESE

 

GIAPPONE: ALLARME CINA RIFORMA FORZE ARMATE, "MINACCIA PACE"

 

CINA: DIGITAL BROS APRE NUOVA SEDE A SHENZHEN

 

CINA,COSA CAMBIA DOPO ACCORDO SU NUCLEARE

 

FITCHT-MOODY'S: EFFETTO CROLLO BORSE LIMITATO SU ECONOMIA

 

ADB TAGLIA STIME CRESCITA
Da calo Borse no impatto consumi

 

PREVISTI 1000 KM DI FERROVIE PER DECONGESTIONARE PECHINO

 

VIDEO SEXY ALL'UNIQLO, AUTORITA': "CONTRO SOCIALISMO"


CRESCITA AL 7% NEL SECONDO TRIMESTRE DEL 2015

 

CINA: ACCORDO SU IRAN "DA' SPERANZA" PER PYONGYANG

 

DATI PIL SPINGONO MERCATI ASIATICI, SHANGHAI NEGATIVA


PREMIER LI: MISURE PRECISE PER SOSTENERE LA CRESCITA

 

HUNDSUN PRIMO GRUPPO SOTTO INDAGINE PER CROLLO BORSE

 

GRECIA, CAIXIN: ACCORDO NON BASTERA' A SALVARLA


ESPLODE FABBRICA DI FUOCHI D'ARTIFICIO, 15 MORTI


BORSE IN RIPRESA DOPO IL CROLLO
Dubbi su durata interventi governo


CINA FISSA NUOVI STANDARD CONVERSIONE CARBONE


LIBERATA GIORNALISTA CINESE DIE ZEIT, COPRIVA OCCUPY


PUTIN: "CINA RIMARRA'LOCOMOTIVA MONDIALE"


@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci