Finanza

Finanza

Banche, allo studio bozza
per limitare prestiti

Banche, allo studio bozza <br />per limitare prestiti


di Eugenio Buzzetti


Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 26 nov. - La Cina ha allo studio un progetto per limitare il prestito interbancario, dopo l'esplosione del credito degli scorsi anni nel sistema finanziario. La bozza, visionata dal Financial Times, è il più recente tentativo di limitare i prestiti fuori bilancio e tenere a freno il settore bancario ombra, in crescita esponenziale dal 2008, e ora, secondo gli ultimi calcoli ufficiali, corrispondente a circa il 40% del prodotto interno lordo cinese. Ma il nuovo progetto non costituirà uno stop ai prestiti fuori bilancio, secondo il quotidiano della city, quanto, invece, un rallentamento di questa prassi. La bozza di riforma prevede tre grandi tetti ai prestiti: ogni banca non potrà prestare cifre superiori al 100% del proprio capitale netto ad altri istituti di credito, percentuale che scende al 25% per gli istituti di credito non bancari (il circuito del settore bancario ombra) e infine i prestiti in generale non potranno superare il 50% dei depositi bancari. In più, per evitare il roll over, la durata dei prestiti interbancari può essere al massimo di un anno e non rinnovabile.

 

La regolamentazione del settore bancario ombra è uno dei temi più importanti per la classe dirigente cinese, che da tempo sta cercando di contenerlo. Nella giornata di venerdì scorso - per la prima volta dopo la chiusura del terzo plenum del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese - la China Banking Regulatory Commission, l'authority del settore bancario, aveva richiesto alle banche di preparare un elenco dettagliato  sulle emissioni di wealth management products, che rappresentano il punto di contatto tra il settore del credito ufficiale e quello ombra, a cominciare dall'inizio del 2014. In base alle riforme varate nelle scorse settimane, il settore del credito cinese andrà incontro a importanti cambiamenti, a cominciare con la possibilità da parte di investitori privati di aprire banche in competizione con i giganti del credito cinese.

 

26 novembre 2013

 

© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci