Finanza

Finanza

BAD LOANS AI MASSIMI DA 24 MESI PER DUE BANCHE

BAD LOANS AI MASSIMI DA 24 MESI PER DUE BANCHE


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

 Pechino, 30 ott. - I bad loans di due delle maggiori banche cinesi hanno segnato i livelli più alti degli ultimi due anni nel terzo trimestre diffondendo il timore tra le piccole e medie imprese dell'espandersi di una stretta creditizia. Bank of Communication (BoCom) e Industrial & Commercial Bank of China (ICBC) hanno segnato nel periodo tra luglio e settembre un aumento delle sofferenze bancarie che avevano già provocato una stretta del credito tra le aziende private nelle aree sud-orientali dello Yangtze e del Fiume delle Perle, zone a forte concentrazione di imprese della Cina. Ora il timore è che le restrizioni nell'accesso al credito possano diffondersi anche nelle regioni occidentali del Paese, sul cui sviluppo il governo punta per innescare il processo di urbanizzazione della popolazione e trainare i consumi interni.
 
"In futuro - spiega Bank of Communication in una nota - aumenteranno le possibilità che i rischi si diffondano dalle micro-piccole imprese alle medio-grandi aziende e dalle regioni orientali e costiere della Cina, dove il rischio è intenso, a quelle centrali e occidentali". Nei mesi scorsi, la possibilità di un credit crunch aveva fatto temere i risparmiatori della provincia dello Zhejiang fino a creare scene di vero e proprio panico agli sportelli: ad aprile, in una piccola località della provincia, Yancheng, si erano prodotte lunghe file di fronte alla locale banca rurale, per ritirare i proprio soldi dopo la diffusione di voci su un prestito da 200mila yuan (26mila euro al cambio attuale) non concesso a un cliente. Gli impiegati allo sportello erano arrivati persino a mostrare pile di banconote da cento yuan (il taglio massimo in circolazione) per smentire i timori di risparmiatori e piccoli imprenditori.
 
Il rischio di una diffusione della stretta creditizia è stato di recente evidenziato anche da un'analisi di JP Morgan, secondo cui "nella seconda metà dell'anno stiamo assistendo a una migrazione dei problemi di qualità degli asset alla Cina occidentale". L'utile netto dei due istituti di credito cinesi è cresciuto in entrambi i casi, nel periodo compreso tra luglio e settembre scorsi: BoCom ha visto una crescita del 6,3% a 14,7 miliardi di yuan (1,91 miliardi di euro) inferiore alle aspettative degli analisti, mentre ICBC ha registrato un aumento del 7,7%, a 72,4 miliardi di yuan (9,4 miliardi di euro).
 
A costituire un fattore di rischio ulteriore per le aree centrali e occidentali, secondo JP Morgan, c'è poi la possibilità di una diminuzione degli investimenti in infrastrutture, che il governo centrale finanzia per l'urbanizzazione delle regioni più arretrate del Paese, perché la crescita negli ultimi anni è stata trainata soprattutto dagli investimenti statali. Nei primi nove mesi di quest'anno, secondo i dati ufficiali, gli investimenti in infrastrutture sono cresciuti del 16,1% su base annuale, costituendo una delle voci di spesa più importanti nel bilancio finale, che ha segnato un livello di crescita al 7,3%, ai minimi dal primo trimestre 2009, quando la Cina ha risentito dei primi contraccolpi della crisi finanziaria globale


 

30 ottobre 2014

 

ALTRI ARTICOLI

 

DA DOMANI IN VISITA MINISTRO AMBIENTE GALLETTI

 

YUNNAN: ARRESTATE 21 PERSONE PER VOLENZE PER TERRENI


XI JINPING, SI' A NASCITA DI NUOVE FTZ COME A SHANGHAI

 

FORBES: JACK MA (ALIBABA) IL PIU' RICCO DELLA CINA


CINA E ITALIA, CONFRONTO SU ALFABETO E DIGITALIZZAZIONE A SHANGHAI

 

XI JINPING, SI' A NASCITA DI NUOVE FTZ COME A SHANGHAI 

 

FORBES: JACK MA DI ALIBABA IL PIU' RICCO DELLA CINA  

 

CINA E ITALIA, CONFRONTO SU ALFABETO E DIGITALIZZAZIONE  

 

EBOLA: CINA SOTTO MINACCIA DICE LO SCIENZIATO PETER PIOT  

 

EX NUMERO DUE ESERCITO
AMMETTE, "HO INTASCATO TANGENTI"
 

 

LE DECISIONI DEL QUARTO PLENUM, STATO DI DIRITTO
 CON CARATTERISTICHE CINESI

 

PENA DI MORTE, ALLO STUDIO ELIMINAZIONE PER 9 REATI

 

DA ANP PROPOSTA NUOVO CENTRO ANTI-TERRORISMO 

 

MEMORANDUM CON ALTRI 20 PAESI PER BANCA ASIATICA

 

AMBASCIATA DI CINA SU HONG KONG: PROTESTA «ILLEGALE»

 

PIL AL 7,3%, BANCA MONDIALE RIFORME NON STIMOLI

 

CY LEUNG: "DEMOCRAZIA A HK SAREBBE DOMINATA DAI POVERI"

 

EBOLA: CINA PRONTA PER POTENZIALE EMERGENZA

 

HK: MANIFESTANTI, "ACCUSE DI INFILTRAZIONI RIDICOLE"

 

AL VIA QUARTO PLENUM PCC, AL CENTRO LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA

 

SMOG A PECHINO, ATLETI ABBANDONANO LA MARATONA

 

YANG A BOSTON, CON KERRY 'CONFRONTO FRANCO'

 

I GESUITI IN UNA COLLANA DEL SOLE24ORE, INTERVISTA A MICHELA CATTO

 

XINJIANG 22 MORTI E DECINE DI FERITI IN ATTENTATO A KASHGAR

 

HONG KONG: ANCORA VIOLENZE NEL FINE SETTIMANA

 

ASEM: INCONTRO A MARGINE TRA PREMIER CINA E VIETNAM

 

ASEM: ENI CONSOLIDA 'STRATEGIA ASIA'

 

HK: POLIZIA SGOMBERA AREA DI MONG KOK

 

CINA E VIETNAM: ACCORDO SU DISPUTE MARITTIME

 

PREMIER LI INCONTRA RENZI AL POLITECNICO DI MILANO

 

AL VIA VERTICE ASEM, MOGHERINI: ASIA UN'ANCORA PER L'UE

 

HONG KONG: CY LEUNG, GOVERNO SI' A DIALOGO

 

QUARTO PLENUM DECIDERA' SU ZHOU YONGKANG

 

HONG KONG: POLIZIA RIMUOVE AGENTI PIU' VIOLENTI

 

RENZI, IERI ACCORDI PER 8 MLD CON CINA. ITALIA RIPARTE

 

POVERTA': OLTRE 82 MLN DI CINESI CON MENO DI 1 DOLLARO AL GIORNO

 

PREMIER LI RICEVUTO DA RENZI A PALAZZO CHIGI
Alla firma 20 accordi per 8 miliardi

 

CINA SORPASSA USA PER PIL A PARTIA' POTERE D'ACQUISTO

 

HK: POLIZIA SMANTELLA BARRICATE MA PROTESTA CONTINUA

 

AL VIA IL QUARTO ASIA SHALE GAS FORUM A SHANGHAI

 

RIVOLUZIONE SHALE SEMPRE PIU' IMPORTANTE PER RELAZIONI TRA EUROPA E ASIA

 

TAFFERUGLI A HONG KONG, ANONYMOUS ATTACCA SITI WEB CINESI

 

ATTACCO MC DOLANDS, CONDANNA A MORTE PER 2 ADEPTI SETTA

 

SURPLUS COMMERCIALE A SETTEMBRE DI 31 MLD DI DOLLARI

 

PREMIER LI: VISITA UN'OPPORTUNITA' PER COLLABORAZIONI

 

PBoC, ALLO STUDIO PROPOSTA

SU INVESTIMENTI INDIVIDUALI ALL'ESTERO

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci