Finanza

Analisti: Borse riducono
perdite ma il calo continuerà

Analisti: Borse riducono<br />perdite ma il calo continuerà


Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 


Pechino, 28 lug. - Le borse cinesi riducono le perdite nella giornata di oggi, ma non i dubbi degli analisti, che si chiedono quanto è destinato a durare il periodo di forte volatilità dei mercati. La mattinata di oggi sulle piazze cinesi era cominciata di nuovo con forti ribassi - ancora più drammatici di quelli di ieri - con le Borse di Shanghai e di Shenzhen che aprivano in ribasso di oltre il 4% in apertura, arrivando nel trading mattutino ad acuire le perdite fino al 5%, prima di risalire e contenere le emorragie in chiusura. Shanghai ha terminato la seduta in ribasso dell'1,68%, mentre Shenzhen ha chiuso in calo dell'1,41%. Gli investitori, era il rumor prevalente sui mercati, non avevano gradito al scarsa azione del governo, nelle notte, per sostenere le Borse.

La banca centrale ha dichiarato di mantenere stabile la politica monetaria e che inietterà cinquanta miliardi di yuan nel sistema attraverso diversi strumenti finanziari, mentre la China Securities Finance Corporation prometteva di continuare nell'acquisto di azioni per sostenere i mercati. L'ente di vigilanza della Borsa cinese, la China Securities Regulatory Commission, negava, invece, la possibilità di istituire un nuovo fondo per comprare azioni e spingere al rialzo i prezzi, incolpando invece, i grandi azionisti per le perdite di ieri. Anche dopo il pesante calo di ieri, la Borsa di Shanghai segna guadagni superiori al 60% rispetto all'estate scorsa, quando era cominciata la corsa al rialzo, che ha portato a metà giugno scorso l'indice Composite a guadagnare il 150% in un anno, a 5166 punti, prima del crollo culminato l'8 luglio scorso quando la Borsa di Shanghai era scesa a 3507 punti.

"Il governo è intervenuto costantemente per spingere il mercato al rialzo - spiega ad Agi Patrick Chovanec, Chief Strategist presso Silvercrest Asset Management - Secondo le stime di China International Capital Coroporation, la banca di investimenti cinese, il governo può avere comprato fino al 5% delle azioni fluttuanti sul mercato, e ha chiesto alle compagnie quotate di comprare anche più delle loro azioni. Il punto è: fino a quando questa operazione può andare avanti, soprattutto se si considera che i gruppi cinesi stavano comprando azioni a quotazioni molto alte".

 

28 LUGLIO 2015

 

LEGGI ANCHE 

 

BORSA SHANGHAI CONTIENE PERDITE DOPO CROLLO
Chiude -1,68%, mercati asiatici in lieve recupero

 

MERCATI VOLATILI, GOVERNO CONTINUERA' A INTERVENIRE
Intervista a Fraser J.T. Howie

 

CROLLA BORSA SHANGHAI: PERDE L'8,48%

Mai così male da giugno 2007

 

BORSE ANCORA IN RIALZO, SERIE POSITIVA DA MAGGIO

 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci