" /> agiChina - Xi Jinping incontra Tesoro Usa<br />tra "interessi e divergenze"<br />

Economia

Economia

Xi Jinping incontra Tesoro Usa
tra "interessi e divergenze"

Xi Jinping incontra Tesoro Usa<br />tra  interessi e divergenze <br />


di Giulia Giannasi

Roma, 19 mar.- Il primo incontro ufficiale da neo-eletto presidente della Cina Xi Jinping l'ha avuto con il Segretario del Tesoro americano Jack Lew. E a lui ha precisato che "Cina e Usa hanno enormi interessi in comune, ma naturalmente, e inevitabilmente, anche delle divergenze".

Xi, che ha ottenuto ufficialmente la carica di Capo dello Stato la scorsa settimana, ha aggiunto che entrambe le nazioni avrebbero enormi benefici se considerassero le loro relazioni  "da un punto di vista strategico e a lungo termine". "In veste di prima e seconda potenza economica, gli Stati Uniti e la Cina hanno la responsabilità di mantenere una forte, stabile e sostenibile crescita nel mondo" ha poi aggiunto Xi che ha definito i trent'anni di relazioni bilaterali "molto fruttuosi". 

La visita di Lew si svolge nel clima teso creatosi in seguito alle accuse lanciate dal Presidente Obama la scorsa settimana, secondo le quali lo Stato cinese avrebbe commissionato degli hacker per spiare le compagnie americane. Un rapporto del mese scorso dell'agenzia americana per la sicurezza Mandiant ha infatti rivelato che un'unità dell'Esercito Popolare di Liberazione avrebbe rubato centinaia di terabyte di dati da più di 141 organizzazioni, la maggior parte delle quali con base negli Stati Uniti; Washington ha messo in guardia il gigante asiatico che le relazioni sino-americane potrebbero peggiorare se non si prenderanno provvedimenti.

Da parte sua, la Cina ha fermamente confutato le accuse, ribattendo che lo Stato cinese stesso è vittima dei cyber attacchi: il ministero della Difesa ha dichiarato che le accuse del rapporto Mandiant sono "infondate".
Il Presidente Barack Obama ha telefonato la scorsa settimana a Xi per congratularsi, e durante la telefonata ha menzionato l'importanza di far fronte al problema delle minacce alla sicurezza del cyberspazio. Nei due giorni che sarà in visita a Pechino Lew ha in programma di fare pressioni alla Cina sulla questione, e una fonte anonima da Washington assicura che i toni a riguardo saranno duri. In agenda anche riforme economiche e moneta cinese, lo yuan, che Washington continua a considerare svalutata rispetto al suo reale valore.

Durante la sua visita, Lew incontrerà anche Xu Shaoshi, capo della Commissione Nazionale per lo Sviluppo e le Riforme - organo di pianificazione economica che ha il compito di varare i più importanti progetti d'investimenti – e il nuovo ministro della Finanza Lou Jiwei, ex presidente del Fondo Sovrano China Investment Corporation.

 

ARTICOLI CORRELATI

Usa: lotta a spionaggio, Cina nel mirino

Esercito cibernetico, le ammissioni di Pechino

 

Nyt: "Noi vittima di hacker per inchiesta Wen Jiabao"

 

 

ARTICOLI PRECEDENTI


18 marzo

Chiusi i lavori dell'Anp, nuovo governo al via
Cina, in 40 anni oltre 330 milioni di aborti
Sipri, Cina quinta esportatrice di armi, scalzata Gran Bretagna

15 marzo

 

LI KEQIANG IL NUOVO PRIMO MINISTRO CINESE

PROBLEMA SUINI MORTI A SHANGHAI «ESISTE DA UN DECENNIO»

 

14 marzo


XI JINPING DESIGNATO PRESIDENTE
Il nuovo leader tra riforme e continuità

Cina: Papa sia flessibile e rompa con Taiwan

Spionaggio: Pechino lancia inchiesta contro Coca Cola

 

© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci