Economia

Economia

Sempre più difficile
trovare lavoro in Cina

Sempre più difficile <br />trovare lavoro in Cina


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 12 giu. - Le incertezze economiche cinesi si riflettono sempre più sulle imprese del Dragone. Secondo un sondaggio condotto da Manpower Group, le prospettive di impiego sono le peggiori dal primo trimestre del 2010, e si vedrà un miglioramento solo a partire dal terzo trimestre di quest'anno. Manpower ha contattato 4241 imprese per il suo sondaggio e su base annuale i progetti di assunzione hanno perso sei punti percentuali. Per il 45% di loro non è previsto alcun cambiamento a livello occupazionale nei prossimi mesi, mentre solo il 14% degli interpellati ritiene di assumere nuovo personale a breve. Il dato che suscita maggiore impressione è quello dell'incertezza sul futuro: sono il 39% delle aziende a dichiararsi insicure a riguardo, contro il 26% di un anno fa. Non solo la Cina è alle prese con un mercato del lavoro sempre più difficile: in Asia anche l'India manifesta gli stessi sintomi, secondo il global report rilasciato dal gruppo.

 

Le proiezioni di Manpower Group si uniscono ai dati economici altalenanti delle ultime settimane e al rischio che le finanze del Dragone che possano risentire del crescente debito delle amministrazioni locali e del sistema bancario ombra. Per la prima volta in sette mesi il Purchasing Managers' Index è tornato sotto quota 50 a maggio, indicando un mercato in contrazione. Sempre a maggio i dati delle esportazioni hanno toccato i livelli minimi da dieci mesi. "Stiamo ancora affrontando difficoltà provenienti dall'estero -dichiara in una nota a commento dei risultati Zhang Jinrong, managing director di Manpower Group China- come la recessione nell'eurozona e la scarsa domanda statunitense e questi fattori avranno certamente un impatto sulle prospettive della Cina nei prossimi mesi".

 

Tra le aziende considerate, le più pessimiste nei piani di assunzione sono quelle che operano nella finanza, nelle assicurazioni e nel real estate, con un declino di venti punti percentuali rispetto all'anno precedente, e le industrie minerarie e delle costruzioni, in calo di 11 punti su base annua. Anche il settore dei servizi e delle vendite al dettaglio perdono sei punti percentuali nella classifica delle probabilità di assunzione; cinque punti in meno rispetto allo scorso anno, invece, al settore manifatturiero. Uno scenario, quello prospettato da Manpower Group, non idilliaco, in un Paese, la Cina, che entro fine anno avrà sette milioni di neo-laureati in cerca del primo impiego e che, secondo le parole del primo ministro Li Keqiang, non intende intervenire con misure ad hoc per la tenuta della ripresa.

 

Ma soprattutto non incoraggia le famiglie degli studenti che affrontano il temutissimo "Gao Kao", l'esame di accesso alle università del Dragone, scoglio difficile da superare per molti giovani. L'accesso a un'università prestigiosa viene comunemente ritenuto la porta d'accesso a posizioni di prestigio nel mondo del lavoro: se le speranze di milioni di giovani andassero frustrate, potrebbe verificarsi quel malcontento sociale che il governo tanto teme. Il Quotidiano del Popolo ha dedicato un servizio al business che ruota attorno al temuto esame con alberghi che offrono "una casa lontano da casa" dove gli studenti possono studiare in un ambiente simile alla tranquillità domestica o ristoranti che promuovono i "Gao Kao menu" con pietanze che aiutano a sviluppare le facoltà intellettive in vista della grande prova. Il futuro degli studenti, però, non dipenderà solo dalle pietanze che scelgono. "I crescenti costi di produzione -sottolinea ancora nella nota Zhang Jinrong- stanno influenzando i piani di assunzione delle aziende. I costi complessivi tradizionalmente bassi di cui le imprese cinesi hanno tradizionalmente goduto potrebbero gradualmente scomparire".

 

ALTRI ARTICOLI


Spazio: partita la Shenzhou-10  

 

Snowden un fuga, le reazioni cinesi  

 

Italian lifestyle, al via progetto di mappatura  

 

Fitch: "banche ombra, minaccia stabilità finanziaria"

 

Obama-Xi, cybersicurezza e Pacifico nodi irrisolti

 

Condannato a 11 anni il cognato di Liu Xiaobo

 

La fuga di Snowden, 'talpa' di Datagate

 

A MAGGIO ESPORTAZIONI AI MINIMI, INFLAZIONE AL 2,1%

 

NASCE A MILANO DAGONG EUROPE, PARLA LORENZO STANCA

 

LA CENSURA SUL WEB RACCONTATA DA KAISER KUO 

 

XI-OBAMA, UN INCONTRO STORICO
Fratello e madre attivista Chen ottengono visto
 

 

Minatori arrestati in Ghana:parenti contro governo

 

Recchi,combustibili tradizionali trainano ancora domanda

 

Summit Xi-Obama - in collaborazione con Ispi
CINA-USA, IL 'NUOVO CORSO'

 

Vino: Italia preoccupata, Federvini: troppo allarmismo

 

Recchi: Eni partner ideale per investimenti in tecnologia

 

Dopo dazi sul solare, Pechino contrattacca su vino

 

TIANANMEN, OGGI 4 GIUGNO LA CINA NON DIMENTICA Parla l'attivista Ai Xiaomin: "Chiediamo giustizia"

 

Tiananmen, muore sindaco Pechino ai tempi della strage

 

Rogo azienda avicola, fermato rappresentante

 

Ludovico Einaudi a Pechino presenta "In a time of lapse"

IL FUTURO DEL LAVORO IN CINA, PARLA HAN DONGFANG

 

Xi Jinping a Trinidad e Tobago prima di incontro con Obama

 

Azienda avicola in fiamme, almeno 119 i morti e 54 i feriti

 

Pmi manifatturiero torna negativo a maggio

 

Imprese Ue in Cina, cala ottimismo sul futuro

 

Cercasi marito (occidentale), corso spopola a Shanghai

 

Quando il leader va in pensione

 

Abusi su minori in crescita, protesta anche Ai Weiwei

 

Restituito alla madre il neonato finito nello scarico

 

Imprese Ue in Cina, cala ottimismo sul futuro

 

 

© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci