Advertisement

Economia

Economia

Governo abbassa pressione
fiscale a piccole imprese

 

 

Shanghai, 25 lug. - Il governo cinese ha ridotto la pressione fiscale alle piccole imprese, nell'ambito di un pacchetto di misure che punta ad aiutare l'economia. Le imprese con un fatturato mensile inferiore a 20 mila yuan (3.260 dollari) saranno esentate, a partire dal primo agosto, dal pagare imposte sui ricavi e sull'Iva.

 

Si tratta di circa sei milioni di aziende. La misura fa parte di un pacchetto piu' complessivo di stimoli all'economia approvato ieri dal governo su proposta del premier, Li Keqiang. Tra gli altri provvedimenti varati dall'esecutivo e' previsto un fondo per lo sviluppo delle ferrovie, l'offerta di rimborsi fiscali e l'impegno a mantenere lo yuan a un livello "ragionevole" Per spingere il commercio con l'estero.

 



ARTICOLI CORRELATI

 

La Cina e il riscio deflazione

 

Indice manifatturiero Pmi in calo a luglio


Premier Li, Pil non può scendere sotto 7%

 

Lou Jiwei, nessun rischio di hard landing per l'economia


Balzo investimenti esteri  Li Keqiang compare in tv

 

Rallenta crescita Pil, +7,5% secondo trimestre

 

Lou Jiwei, nessun rischio di hard landing

 

Governatori PBoC rassicura dopo cash crunch

 

Surplus commerciale cala 14%, giù export a giugno


 

© Riproduzione riservata