Economia

Economia

BCE: Cina fa sapere che QE
favorirà aumento export

BCE: Cina fa sapere che QE<br /> favorirà aumento export


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest



Pechino, 23 gen. - La Cina accoglie con favore il quantitative easing della Banca Centrale Europea. Il piano di acquisto di sessanta miliardi di euro al mese di titoli di Stato e di altri titoli da parte dell'istituto di Francoforte, secondo il vice governatore della People's Bank of China, Pan Gongsheng, "stimolerà l'economia dell'Eurozona, spingerà sulla domanda esterna e beneficerà le esportazioni della Cina". Combinato con la possibile crescita dei tassi di interesse negli Stati Uniti, il quantitative easing della Bce potrebbe avere come effetto collaterale, secondo il numero due dell'istituto di Pechino, anche quello di indebolire lo yuan rispetto al dollaro. Pan ha poi precisato che non ci sono in vista ulteriori misure espansive come il taglio dei requisiti di riserva obbligatori delle banche, nonostante i finanziamenti a breve termine decisi ieri dalla People's bank of China per immettere liquidità nel sistema, a favore delle piccole imprese. A novembre scorso, la banca centrale aveva operato il primo taglio dei tassi di interesse negli ultimi due anni e mezzo.

La manovra della Banca Centrale Europea avrà come effetto quello di aumentare le pressioni sulla politica monetaria cinese alle prese con il rallentamento dell'economia, secondo due analisti sentiti oggi dall'agenzia Xinhua. Il quantitative easing avrebbe come riflesso sull'economia cinese, secondo Yi Xianrong, analista dell'Accademia della Scienze Sociali, quello di portare lo yuan ad apprezzarsi, di abbassare ulteriormente il livello delle esportazioni cinesi e di aumentare il rischio di deflazione. Anche per Yi, occorre mantenere politiche prudenti. "Se la Cina conduce troppe politiche di allentamento - ha spiegato lo studioso - si potrebbe correre il rischio di peggiorare il livello del debito e interrompere il deleveraging e la ristrutturazione economica". Di opinione diversa Qu Hongbin, chief economist per la Cina di Hsbc, secondo cui uno degli effetti del quantitative easing della Bce potrebbe essere quello di accelerare le riforme del sistema cinese. "Contro lo scenario di un'incerta ripresa globale e di un debole mercato immobiliare - ha ipotizzato l'analista - crediamo che un allentamento monetario più aggressivo e ulteriori riforme a supporto della crescita verranno impiegate per stabilizzare la domanda interna nei prossimi mesi".

Solo due giorni fa, i massimi responsabili dell'economia cinese, il primo ministro Li Keqiang e il governatore della People's Bank of China, Zhou Xiaochuan, avevano ribadito al World economic Forum di Daovs che Pechino avrebbe mantenuto una politica monetaria prudente. Zhou Xiaochuan aveva anche escluso l'eventualità di massicce iniezioni di liquidità nel sistema per favorire la ripresa. Alcune ore dopo, Li Keqiang aveva, invece, rassicurato la platea riunita nella località alpina svizzera sulla tenuta dell'economia cinese, ribadendo che non ci sarà alcun hard landing e che la locomotiva cinese non perderà velocità né slancio durante la "nuova normalità". I mercati asiatici hanno accolto con favore la manovra di Francoforte, con tutti gli indici positivi in chiusura. Hong Kong è cresciuta dell'1,34%, ai massimi degli ultimi quattro mesi e mezzo. Il Nikkei di Tokyo ha chiuso a +1,05%, mentre l'indice Kospi di Seul ha segnato un rialzo dello 0,79%. L'indice Composite di Shanghai, dopo il crollo di lunedì scorso, ha segnato in chiusura un lieve rialzo dello 0,25%.

 

23 gennaio 2015

 

ALTRI ARTICOLI

 

DAVOS: CINA-SVIZZERA, ACCORDO
PER INTERNAZIONALIZZAZIONE YUAN

 

DA JIA JIANGKE UN FILM CONTRO L'INQUINAMENTO

 

SPOPOLA APP PER MATRIMONI DI FACCIATA (GAY)

 

POPOLAZIONE INVECCHIA, SEMPRE
PIU' CONCENTRATA NELLE CITTA'

 

DAVOS, LI KEQIANG: "NUOVA NORMALITA'", LOCOMOTIVA CINA NON PERDERA' SLANCIO


SHANGHAI: CINQUE INDDAGATI PER INCIDENTE DI CAPODANNO


SI STRINGE FORBICE TRA RICCHI E POVERI, GINI A 4,069

 

WANDA INVESTE 45 MILIONI DI EURO NELL'ATLETICO MADRID

 

CRESCITA AL 7,4% NEL 2014, AI MINIMI DAL 1990Borse asiatiche: Hong Kong e Shanghai in rialzo

 

AUMENTO STIPENDIO PER XI: 19MILA EURO L'ANNO

 

CITTADINI CINESI INTRAPPOLATI IN MYANMARI, CINA SMENTISCE GT

 

PAPA: PORTA APERTA AL DALAI LAMA (E ALLA CINA)

 

BORSA SHANGHAI PERDE IL 7,70%, AI MINIMI DAL 2007

 

TAIWAN: ERIC CHU NUOVO LEADER DEL KUOMINTANG, XI SI CONGRATULA


F-35, SNOWDEN: CINA HA RUBATO SEGRETI; PECHINO NEGA

 

CINA, DOPO 11 ANNI AI QUARTI DI FINALE DI ASIAN CUP

 

PAPA FRANCESCO SORVOLA LA CINA E MANDA UN TELEGRAMMA A XI JINPING

 

DA BANCA CENTRALE 50 MLD DI YUAN PER PRESTITI A PMI

 

IN CARCERE DA 3 MESI ASSISTENTE DIE ZEIT

 

ADDIO A YAO BEINA, POPSTAR SCONFITTA DAL CANCRO

 

ARRESTATO VICE MINISTRO PUBBLICA SICUREZZA MA JIAN

 

PCC: SI STRINGE CERCHIO SU ZHOU YONGKANG,
MEDIA UFFICIALI "IN CRICCA CON BO XILAI"

 

TANGENTI PER PELLEGRINAGGIO MECCA, 32 INDAGATI NEL XINJIANG

 

SMOG: A PECHINO PRIMO PICCO DI INQUINAMENTO DEL 2015

 

VICTORIA'S SECRET SBARCA IN CINA, MA SOLO CON COSMETICI

 

COMMISSIONE ANTICORRUZIONE VIGILA SU GRANDI GRUPPI STATALI

 

FERMATI OTTO UIGHURI IN PARTENZA, FORSE VOLEVANO UNIRSI A JIHAD

 

XINJIANG BANDISCE IL BURQUA NEI LUOGHI PUBBLICI

 

XI JINPING IN GRAN BRETAGNA NEL 2015

 

Zhou Youguang

IL PADRE DEL PINYIN COMPIE 109 ANNI,
DEMOCRAZIA L'UNICA STRADA

 

CINA: DEUTSCHE BANK, NEL 2015
ENTRATE FISCALI AI MINIMI DAL 1981

 

HONG KONG, MOLOTOV CONTRO CASA EDITORE LAI E SEDE NEXT MEDIA

 

AUTO: CINESE GAG PRESENTA CONCEPT CHE SI GUIDA DA SOLO

 

LA SPROPORZIONE TRA DEBITO E CRESCITA IN CINA

 

WANG YI IN AFRICA: MAI COME I COLONIALISTI OCCIDENTALI

 

CHI SONO I CINESI UNITI ALLA JIHAD ALL'ESTERO

 

@ Riproduzione riservata

 

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci