Economia

Economia

Approvata nascita di tre
nuove aree di libero scambio

Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest



Pechino, 25 mar. - La Cina ha approvato la nascita di tre nuove aree di libero scambio nella città di Tianjin, nel nord-est del Paese, vicino alla capitale, e nelle province meridionali del Fujian e del Guangdong. Le nuove aree sperimentali, secondo un documento emesso dal Politburo del Partito Comunista Cinese, serviranno a "esplorare nuove vie e acquisire nuove esperienze", sulla scorta di quanto sta avvenendo con la free trade zone di Shanghai, la più importante del Paese per i test delle riforme finanziarie, e che la leadership di valuta "positivamente" per i progressi compiuti a quasi 18 mesi dalla nascita.

Le tre nuove zone speciali avranno funzioni diverse. Quella che verrà istituita nel Guangdong servirà per progredire nell'integrazione economica con Hong Kong e Macao, mentre quella nel Fujian si focalizzerà sul commercio con Taiwan. La zona di libero scambio di Tianjin avrà un compito di raccordo con le economie di Pechino e della confinante provincia dello Hebei. L'entusiasmo del governo verso le nuove aree di libero scambio non trova, per ora, il sostegno dei gruppi stranieri, o almeno di quelli statunitensi. Secondo un recente sondaggio condotto dalla Camera di Commercio statunitense di Shanghai, i tre quarti dei gruppi americani interpellati non avrebbero avuto "benefici tangibili" dall'area di libero scambio di Shanghai. Critiche alla nuova free trade zone erano arrivate anche dalla sede della Camera di Commercio Europea nella metropoli cinese, che nell'ultimo position paper di febbraio scorso chiede una riduzione delle barriere commerciali e una chiara tempistica per le riforme.

 

 

25 marzo 2015

 

ALTRI ARTICOLI:


PIRELLI: MARCO TRONCHETTI PROVERA,
CHEMCHINA RENDERA' IL GRUPPO GLOBALE
 

 

ADB, CRESCITA PIL ALMENO 7% NEI PROSSIMI DUE ANNI  

 

REGGIO CHILDREN APRE PRIMA SCUOLA ITALIANA IN CINA  

 

DALL'ARA: L'ITALIA DELL'EXPO STUDIA PER ACCOGLIERE I CINESI

 

PIRELLI: FIRMATA INTESA CON I CINESI DI CHEMCHINA 

 

PIRELLI VOLA IN BORSA, COSI' PECHINO SI COMPRA LA CHIMICA EUROPEA 

 

ACCORDO CHEMCHINA-PIRELLI SULLA STAMPA CINESE

 

SINGAPORE PIANGE IL SUO LEADER E 'PADRE' LEE KWAN YEW 

 

CINA: LA STRATEGIA DEL GO ABROAD

 

LAGARDE DA' IL BENVENUTO A AIIB

 

PIRELLI: FIRMATA INTESA CON I CINESI DI CHEMCHINA

 

LOU JIWEI:AIIB ISTITUITA FORMALMENTE ENTRO 2015 

 

MISSIONE CALENDA, DA EXPO A PARCO AERONAUTICO

 

AL VIA PRIMO COLLOQUIO SU DIFESA TRA CINA E GIAPPONE DA 4 ANNI  

 

PIRELLI DIVENTA CINESE. TRONCHETTI PROVERA, 'OPERAZIONE CHIUSA NEL WEEKEND'

 

 

@Riproduzione riservata

 


每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci