Economia

Economia

APEC: CINA E USA DIVISE DAI PATTI COMMERCIALI REGIONALI

APEC: CINA E USA DIVISE DAI PATTI COMMERCIALI REGIONALI


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 6 nov. - Il patto commerciale tra i Paesi dell'Asia Pacifico sarà in testa alle priorità del vertice Apec (Asia Pacific Economic Cooperation) che si tiene a Pechino e che nei primi giorni della prossima settimana vedrà i maggiori leader regionali impegnati nelle discussioni multilaterali e bilaterali sul futuro della regione. Lo studio di un'area di libero scambio del quadrante Asia-Pacifico (la cosiddetta FTAAP) sarà "in cima all'agenda" dei colloqui, ha affermato oggi il direttore esecutivo dell'Apec, Alan Bollard, che ha precisato il carattere esplorativo delle consultazioni, non ancora giunte in fase di negoziazione.

L'istituzione dell'area di libero scambio, caldeggiata dalla Cina, incontra le resistenze degli Stati Uniti, che premono, invece, per un altro patto commerciale, quello della Trans-Pacific Partnership (TPP), che escluderebbe proprio Pechino. Una terza proposta è rappresentata poi dalla Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP) promossa dai Paesi del sud-est asiatico. Questi ultime due alleanze commerciali dovrebbero compenetrarsi, secondo il leader dell'associazione regionale per "convergere verso qualcosa che potrebbe andare nella direzione della FTAAP". Lo studio a cui verrà dato il via durante il vertice, e che durerà due anni, servirà, spiega ancora Bollard, "a capire se questo avverrà oppure no".

Nonostante alcune recenti aperture, piuttosto timide, da parte cinese, il governo di Pechino vede con scetticismo la possibilità dell'istituzione del TPP a guida americana, che interpreta come un tentativo di contenere l'influenza cinese nella regione. Ancora oggi, un editoriale dell'agenzia Xinhua si riferiva al patto come allo "spaghetti bowl dilemma" citando l'espressione usata dallo steso presidente cinese, Xi Jinping, lo scorso anno, per indicare il rischio che l'accordo tra dodici Paesi dell'Asia Pacifico promosso dagli Stati Uniti possa ingarbugliare i rapporti nella regione. L'Area di Libero Scambio del settore Asia-Pacifico promossa dalla Cina, invece, "è da tempo una visione condivisa per le economie Apec, non il prodotto di una speranza cinese" scrive l'agenzia di stampa ufficiale cinese. L'idea dell'area nasce nel 2004, e diventa una dichiarazione formale di intenti due anni dopo, trovando in Pechino uno dei maggiori sostenitori.

La Cina punta a compiere "passi concreti" verso la realizzazione della FTAAP durante il vertice, scrive la Xinhua. Lo stesso ministro degli Esteri, Wang Yi, si è espresso positivamente riguardo alla possibilità di raggiungere un "importante consenso" durante il meeting dei leader. La pressione attorno al patto commerciale è molta: i Paesi membri dell'Apec contano per il 40% circa dell'economia globale, e il vertice di Pechino di quest'anno rappresenta la prima vera occasione per Xi Jinping per mettersi in mostra come leader a livello regionale. Il momento è propizio: il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, arriverà nella capitale cinese nei prossimi giorni dopo la sconfitta alle elezioni di metà mandato dei democratici, che hanno perso anche la maggioranza al Senato, passata ai repubblicani.

Non ci sono, però, soltanto gli accordi commerciali, al vertice di Pechino. Obama e Xi Jinping, nel colloquio bilaterale, discuteranno di sicurezza informatica, investimenti bilaterali e cambiamenti climatici. E' soprattuto il primo tema a dividere Washington e Pechino, che si scambiano accuse incrociate di spionaggio informatico. L'hackeraggio è oggetto in queste ore, di polemica tra le due sponde del Pacifico. Un malware noto come "WireLurker" sta infettando i dispositivi della Apple e secondo le prime stime della Palo Alto Network dietro il nuovo virus, capace di sottrarre una "grande varietà di informazioni", ci sarebbero i cinesi, anche se non è ancora chiaro il motivo dell'attacco ai computer e agli smartphone prodotti dall'azienda della mela morsicata.


6 novembre 2014

 

 

ALTRI ARTICOLI:

 

 

CINA PROMETTE ALLARGAMENTO SETTORI APERTI A INVESTIMENTI STRANIERI


GLOBAL TIMES: BARACK OBAMA LEADER "INSPIDO"

 

CANNAVARO NUOVO TECNICO DEL GUANGZHOU EVERGRANDE

 

AMBASCIATA ITALIANA RICORDA CADUTI GRANDE GUERRA

 

PECHINO PROMETTE ARIA PULITA DAL 2022

 

NEL 2016 RETE COMUNICAZIONI QUANTISTICHE ANTI-HACKER 

 

NAVE DA CROCIERA COSTA SALVA 11 PESCATORI CINESI

 

CLIMA, GALLETTI IN CINA: ITALIA IN PRIMA LINEA NELLA LOTTA

 

PMI UFFICIALE SERVIZI AI MINIMI DA 9 MESI A OTTOBRE

 

FUNZIONARI COMPRAVANO SALME PER QUOTE CREMAZIONE 

 

CLIMA, GALLETTI IN CINA: ITALIA IN PRIMA LINEA NELLA LOTTA

 

BANCA CENTRALE AVANZERA' VERSO LIBERALIZZAZIONE CAPITALI

 

LENOVO RILEVA MOTOROLA DA GOOGLE, XIAOMI TERZO PRODUTTORE SMARTPHONE AL MONDO


TIM COOK EROE DEL WEB CINESE DOPO COMING OUT

 

HALLOWEEN: NIENTE MASCHERE IN METROPOLITANA A PECHINO

 

CONFERMATA CONDANNA A MORTE PER IMPUTATI ATTENTATO KUNMING

 

BAD LOANS AI MASSIMI DA 24 MESI PER DUE BANCHE

 

A UN ANNO DALLA REVISIONE I CINESI DI FERMANO A UN FIGLIO

 

CINA VULNERAVILE A EBOLA, NUOVO APPELLO DA PIOT

 

RIESUMAVANO CADAVERI PER 'MATRIMONI FANTASMA', 11 ARRESTI

 

IV PLENUM - ANALISTI A CONFRONTO


STATO DI DIRITTO CON CARATTERISTICHE CINESI

 

DA DOMANI IN VISITA MINISTRO AMBIENTE GALLETTI

 

YUNNAN: ARRESTATE 21 PERSONE PER VOLENZE PER TERRENI


XI JINPING, SI' A NASCITA DI NUOVE FTZ COME A SHANGHAI

 

FORBES: JACK MA (ALIBABA) IL PIU' RICCO DELLA CINA


CINA E ITALIA, CONFRONTO SU ALFABETO E DIGITALIZZAZIONE A SHANGHAI

 

XI JINPING, SI' A NASCITA DI NUOVE FTZ COME A SHANGHAI

 

FORBES: JACK MA DI ALIBABA IL PIU' RICCO DELLA CINA

 

CINA E ITALIA, CONFRONTO SU ALFABETO E DIGITALIZZAZIONE

 

EBOLA: CINA SOTTO MINACCIA DICE LO SCIENZIATO PETER PIOT

 

EX NUMERO DUE ESERCITO
AMMETTE, "HO INTASCATO TANGENTI"

 

LE DECISIONI DEL QUARTO PLENUM, STATO DI DIRITTO
CON CARATTERISTICHE CINESI

 

PENA DI MORTE, ALLO STUDIO ELIMINAZIONE PER 9 REATI

 

 

@ Riproduzione riservata

 

 

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci