Costume e società

Costume e società

PECHINO BATTE ALMATY,
OSPITERA' OLIMPIADI INVERNALI 2022

PECHINO BATTE ALMATY, <br />OSPITERA  OLIMPIADI INVERNALI 2022


Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 31 lug. - Sarà Pechino la città che ospiterà i Giochi Olimpici Invernali del 2022. La decisione è arrivata oggi dal Comitato Internazionale Olimpico riunito a Kuala Lumpur in Malaysia, e annunciata dal presidente, Thomas Bach. Con la scelta di oggi, Pechino sarà la prima città ad avere ospitato i Giochi Olimpici estivi, nel 2008, e le Olimpiadi Invernali. L'altra candidata per i Giochi Invernali era Almaty, in Kazakistan. Poco prima dell'annuncio, Bach ha ringraziato entrambe le città per le offerte sottoposte e per lo spirito mostrato questi mesi. Pechino ospiterà sia le Olimpiadi che le Para-Olimpiadi Invernali. Il voto è stato condotto due volte: prima elettronicamente e poi su carta a causa di un malfunzionamento del sistema elettronico.

Il presidente cinese, Xi Jinping, in un video-messaggio della durata di un minuto ha sostenuto la candidatura della capitale cinese, sottolineando che Pechino realizzaerà Olimpiadi "fantastiche, straordinarie ed eccellenti". I Giochi Olimpici Invernali, ha poi aggiunto il presidente cinese, "promuoveranno gli scambi e la comprensione reciproca tra la Cina e le altre civiltà del mondo". Le Olimpiadi del 2022 si terranno in tre località: oltre alla capitale cinese, parte dei Giochi saranno ospitati a Zhangjiakou e a Yanqing, in strutture che possono distare fino a duecento chilometri dalla capitale, e per le quali Pechino ha dichiarato di realizzare una rete di trasporti ad alta velocità per favorire gli spostamenti degli atleti.

Per i Giochi Pechino promette soprattutto impegno sul versante della protezione ambientale e in particolare una migliore qualità dell'aria, ribadita ancora nelle scorse ore dal sindaco della capitale, Wang Anshun, che ha sottolineato gli sforzi della città in chiave anti-inquinamento. Ad alimentare dubbi su Pechino anche la polemica sulla neve, con il rischio che alcune località possano fare affidamento sulla neve finta, mentre Almaty ha giocato una buona parte della propria campagna promozionale proprio sulla presenza di neve vera durante la stagione invernale. Liu Peng, presidente del Comitato Olimpico Cinese ha sottolineato che anche nel caso di scarsa neve reale, Pechino 2022 realizzerà i Giochi con la capacità di "creare neve artificiale". Con Pechino 2022 aumenta il numero di città asiatiche che nei prossimi anni ospiteranno i Giochi Olimpici: Pyeongchang, in Corea del Sud, ospiterà le Olimpiadi Invernali del 2018 e Tokyo i Giochi Olimpici del 2020.

 

31 luglio 2015

 

DOMANI LA SCELTA TRA PECHINO E ALMATY PER I GIOCHI DEL 2022



Di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest


 
Pechino, 30 lug. - Mancano poche ore alla decisione finale del Comitato Internazionale Olimpico sulla città che ospiterà le Olimpiadi Invernali del 2022. La scelta è tra Pechino, data per favorita della vigilia, e la kazaka Almaty. Domani alle 18, ora locale - le 12 in Italia - gli occhi di Pechino saranno puntati su Kuala Lumpur, dove il Cio annuncerà il nome della città ospitante. Qualora venisse scelta, Pechino sarebbe la prima città al mondo a ospitare sia l'edizione estiva che quella invernale dei Giochi Olimpici. L'ultima polemica tra le due città in gara riguarda la neve: Almaty ne promette tanta e abbondante, e strutture vicine al centro città; Pechino si difende con infrastrutture più moderne e una rete di trasporti ad alta velocità che permetterà gli spostamenti degli atleti in tempi rapidi, nonostante le grandi distanze. Alcuni impianti che potrebbero essere realizzati per ospitare le gare sorgeranno a circa duecento chilometri dalla capitale.

Pechino promette soprattutto impegno sul versante della protezione ambientale. "Miglioreremo la qualità dell'aria non solo per i Giochi, ma anche per la richiesta dei nostri cittadini", ha detto nei giorni scorsi a Kuala Lumpur Shen Xue, medaglia d'oro ai giochi di Vancouver e uno degli ambasciatori per la candidatura di Pechino 2022. Nessun dubbio neppure sulla presenza della neve. L'area di Chongli, che ospiterà alcune competizioni sciistiche, "è una delle località dove la neve cade prima in Asia orientale. Comincia a nevicare a fine ottobre e la qualità della neve è una delle migliori del mondo" assicurava Xu Jicheng, vice direttore del Dipartimento per la Stampa e le Comunicazioni di Pechino 2022. Nonostante, Pechino venga data come favorita alla vigilia, i giochi sono ancora aperti, aveva dichiarato nei giorni scorsi, il presidente del Comitato Internazionale Olimpico, Thomas Bach. "Abbiamo due eccellenti candidate: la scelta darà difficile".

A non volere i Giochi Olimpici Invernali a Pechino, sono invece gli attivisti cinesi per i diritti umani e civili. In una lettera aperta, nei giorni scorsi, un gruppo di avvocati, giornalisti, accademici e protagonisti delle proteste del 1989 in piazza Tina'anmen, aveva chiesto al Cio di porre il veto su Pechino per le violazioni dei diritti umani che avvengono in Cina, facendo riferimento alla repressione contro gli avvocati per i diritti civili delle scorse settimane, con almeno 233 arresti. La scelta di Pechino, scrivono gli attivisti, andrebbe contro lo spirito olimpico di "promuovere una società pacifica che si occupa di preservare la dignità umana" e trasformerebbe quelli del 2022 nei "Giochi della vergogna". Tra i firmatari ci sono i nomi di spicco per la lotta ai diritti umani in Cina, come l'attivista Hu Jia, l'accademico Xia Yeliang, l'economista He Qinglian, il leader della protesta studentesca pro-democratica del 1989, Wu'er Kaixi, e l'avvocato Teng Biao.

Pechino, intanto fa già i conti in tasca all'evento. Una tabella apparsa nei giorni scorsi sul tabloid Global Times, uno dei più influenti giornali cinesi, prevede ricavi totali dalle Olimpiadi Invernali per circa 1,2 miliardi di dollari, senza includere i fondi che arriveranno dagli sponsor tecnici e i ricavi derivanti dalla vendita dei diritti di trasmissione delle gare. In caso di vittoria cinese, le competizioni verranno ospitate in tre località principali: gli sport sul ghiaccio si terranno nell'area olimpica della capitale cinese; le competizioni di sci d'alta quota a Yanqing, e altri eventi sciistici nella città di Zhangjiakou, che andrà incontro a grandi cambiamenti nei prossimi anni. In base a un piano approvato ieri dal governo, nella città nascerà una zona speciale a energie rinnovabili che entro il 2020 vedrà il 55% del consumo di energia provenire da fonti rinnovabili e il 40% dei gruppi industriali presenti in città a emissioni zero. Già entro i prossimi cinque anni, invece, i mezzi pubblici urbani saranno alimentati a energie pulite. Sono già anche stabilite le date delle competizioni: in caso di vittoria di Pechino, i Giochi Olimpici Invernali si terranno dal 4 al 20 febbraio 2022 e le Para-Olimpiadi dal 4 al 13 marzo.

Tra gli effetti positivi, per Pechino, ci sono l'accelerazione delle misure in campo di protezione ambientale e anti-inquinamento, l'ampliamento della rete infrastrutturale, la promozione del turismo e la spinta all'economia locale con la creazione di posti di lavoro. Le aspettative sono alte. Le Olimpiadi Invernali saranno di ispirazione per "300 milioni i cinesi a praticare gli sport invernali", secondo l'opinione del presidente cinese, Xi Jinping. A promuovere la candidatura cinese, ci sono in queste ore a Kuala Lumpur l'ex cestista Yao Ming e l'ex tennista Li Nina, due dei volti più celebri a livello internazionale dello sport cinese. Per evitare contrattempi, scrive il quotidiano China Daily, la delegazione cinese nella città delle Petronas Towers ha riprovato più volte discorsi e comportamenti da tenere dopo che verrà annunciato il nome della città che ospiterà i Giochi Olimpici Invernali del 2022.


 
30 luglio 2015

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

BORSE CINESI CHIUDONO IN RIBASSO, SHANGHAI -2,2%

 

LONDRA NEGA VISTO 6 MESI AD AI WEIWEI, SOLO 3 SETTIMANE

 

MH370, ATTESA SU CONFERMA RELITTO AL LARGO DI REUNION

 

ESPULSO DAL PCC EX NUMERO DUE DELL'ESERCITO

 

BIMBA IN COMA DOPO 1 ORA IN AUTO, A LUGLIO 5 CASI FATALI

 

SI SUICIDA PROCURATORE PROCESSO MOGLIE DI BO XILAI

 

ATTIVISTI CHIEDONO SABOTAGGIO CANDIDATURA OLIMPIADI 2022


CINA: ERDOGAN IN VISITA TRA BUSINESS E TENSIONI ETNICHE

 

BORSA SHANGHAI CONTIENE PERDITE DOPO CROLLOChiude -1,68%, la bolla cinese fa ancora paura


JIA JIA COMPIE 37 ANNI, E' IL PANDA PIU LONGEVO DI SEMPRE  

 

DOPPIA CRISI A LUGLIO, VOLATILITÀ 
NON SPAVENTA ECONOMIA REALE

 

MERCATI VOLATILI, GOVERNO CONTINUERA' A INTERVENIRE
Intervista a Fraser J.T. Howie


CINA CONDANNA ATTACCO IN SOMALIA, MUORE DIPLOMATICO

 

ACCORDO ITA PIACE ALLA CINA, PREGEVOLE SVILUPPO

 

ERDOGAN IN VISITA IN CINA IL 29 E 30 LUGLIO

 

LA NUOVA VIA DELLA SETA TRA SCETTICISMO E SPERANZA

 

CINA A UN PASSO DALL'ADDIO AL FIGLIO UNICO 

 

PREMIER LI: BRICS BANK PASSO IN AVANTI IN COOPERAZIONE

 

'BEAUTIFUL CHINA': A ROMA GLI SCATTI DI FOTOGRAFI CINESI

 

SEGNI DI VITALITA' NELL'ECONOMIA, NUOVE MISURE PER COMMERCIO

 

XI: FOCUS SU IMPRESE DI STATO E CORRUZIONE 

 

RESTITUITO IL PASSAPORTO AD AI WEIWEI 


BORSE ANCORA IN RIALZO, SERIE POSITIVA DA MAGGIO

 

GREENPEACE: MIGLIORA L'ARIA IN 189 CITTA' CINESE


FMI PREOCCUPATA PER MOBILITA' INVESTITORI SU MERCATI AZIONARI

 

AL VIA A SHANGHAI LA BRICS BANK

 

ESPULSO DAL PCC EX SEGRETARIO DI HU JINTAO

 

XI A OBAMA PROMETTE APPOGGIO SUL NUCLEARE IRANIANO

 

INTER: AL VIA IL TOUR CINESE, PRIMA TAPPA A SHANGHAI

 

XI: RIFORME E IMPRESE DI STATO PER LA RIPRESA ECONOMICA

 

DOPO IL CROLLO PIU' REGOLE E CONTROLLI PER LA FINANZA ONLINE

 

CINA: QUATTRO ARRESTI PER VIDEO SEXY ALL'UNIQLO

 

XINHUA: AVVOCATO ZHOU SHIFENG HA AMMESSO LE SUE COLPE

 

DA BANCHE 209 MILIARDI PER FERMARE CROLLO MERCATI

 

FATTO A PEZZI E ANNEGATO EX DISCEPOLO RASPUTIN CINESE

 

GIAPPONE: ALLARME CINA RIFORMA FORZE ARMATE, "MINACCIA PACE"

 

CINA: DIGITAL BROS APRE NUOVA SEDE A SHENZHEN

 

CINA,COSA CAMBIA DOPO ACCORDO SU NUCLEARE

 

FITCHT-MOODY'S: EFFETTO CROLLO BORSE LIMITATO SU ECONOMIA

 

ADB TAGLIA STIME CRESCITA
Da calo Borse no impatto consumi

 

PREVISTI 1000 KM DI FERROVIE PER DECONGESTIONARE PECHINO

 

VIDEO SEXY ALL'UNIQLO, AUTORITA': "CONTRO SOCIALISMO"


CRESCITA AL 7% NEL SECONDO TRIMESTRE DEL 2015

 

CINA: ACCORDO SU IRAN "DA' SPERANZA" PER PYONGYANG

 

DATI PIL SPINGONO MERCATI ASIATICI, SHANGHAI NEGATIVA


PREMIER LI: MISURE PRECISE PER SOSTENERE LA CRESCITA

 

HUNDSUN PRIMO GRUPPO SOTTO INDAGINE PER CROLLO BORSE

 

GRECIA, CAIXIN: ACCORDO NON BASTERA' A SALVARLA


ESPLODE FABBRICA DI FUOCHI D'ARTIFICIO, 15 MORTI


BORSE IN RIPRESA DOPO IL CROLLO
Dubbi su durata interventi governo


CINA FISSA NUOVI STANDARD CONVERSIONE CARBONE


LIBERATA GIORNALISTA CINESE DIE ZEIT, COPRIVA OCCUPY


PUTIN: "CINA RIMARRA'LOCOMOTIVA MONDIALE"

 

 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci