Costume e società

Costume e società

Re del solare, Li Hejun, nuovo
uomo più ricco secondo Hurun

Re del solare, Li Hejun, nuovo <br />uomo più ricco secondo Hurun


di Eugenio Buzzetti


Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 3 feb. - E' Li Hejun, il presidente di Hanergy, azienda leader del fotovoltaico cinese, l'uomo più ricco di Cina secondo la classifica annuale stilata dalla rivista Hurun, con un patrimonio stimato in 26 miliardi di dollari, al 28esimo posto a livello globale. Li Hejun ha soppiantato Jack Ma, il patron di Alibaba, che a settembre scorso aveva guadagnato 25 miliardi di dollari dalla quotazione a Wall Street del più grande gruppo di e-commerce cinese. Ma è ora al terzo posto, dietro Wang Jianlin, presidente del gruppo immobiliare Wanda con un patrimonio stimato in 25 miliardi di dollari e interessi nelle sale cinematografiche Usa e nel calcio europeo: dopo l'ingresso con una quota del 20% nell'Atletico Madrid, Wang sarebbe vicino all'acquisto di Infront, il gruppo guidato dal nipote di Sepp Blatter che gestisce i diritti televisivi delle partite di Serie A.
 
Li Hejun, 48 anni, scala quattro posizioni nella classifica di Hurun: lo scorso anno era al quinto posto. Hanergy è leader in Cina nella realizzazione di tecnologie a film sottile per il fotovoltaico e le azioni della sua controllata - Hanergy Thin Film Power Group - hanno triplicato il loro valore lo scorso anno sulla piazza di Hong Kong, a quota 18 miliardi di dollari. Hanergy è nota per gli investimenti in tecnologie avanzate nel ramo delle energie rinnovabili: proprio ieri, a Pechino, il gruppo aveva lanciato un nuovo progetto di auto a energia solare, in partnership con altri tre gruppi stranieri e due aziende cinesi. Oggi, invece, Hanergy ha risposto al Financial Times che aveva condotto un'inchiesta sul gruppo, spiegando il proprio stato patrimoniale e gli investimenti dell'ultimo anno, dopo che il quotidiano aveva avanzato dubbi sulla reale entità delle fortune del gruppo e del suo presidente per alcune vendite poco chiare e bilanci aziendali non aggiornati.
 
La Cina è sempre più presente nella classifica di Hurun. Lo scettro di uomo più ricco del mondo rimane al fondatore di Microsoft, Bill Gates, seguito al secondo posto dal magnate delle telecomunicazioni messicano Carlos Slim, e al terzo dal guru degli investimenti Warren Buffett, ma i cinesi crescono a ritmi più alti degli statunitensi, con 72 nuovi volti in classifica, contro "solo" 56 nuovi ingressi a stelle e strisce. Il numero totale dei miliardari ha superato quota duemila (2089). In calo dell'1,5%, invece, il patrimonio complessivo dei miliardari mondiali, a 6700 miliardi di dollari. La Cina conta 430 miliardari in classifica, 72 in più dello scorso anno, con fortune complessive stimate in 1200 miliardi di dollari. La maggiore parte di loro appartiene al mondo dell'immobiliare: sono 119 gli imprenditori del real estate cinese a comparire nella lista di Hurun. Nella Greater China - che comprende anche Hong Kong, Macao e Taiwan - la città con più miliardari è Hong Kong, a quota 71, poco sopra Pechino, a 68, mentre al terzo posto figura Shenzhen, con 34 nomi presenti nella lista.

 

3 febbraio 2015

 

ALTRI ARTICOLI:


MANIFATTURIERO NEGATIVO PER IL SECONDO MESE CONSECUTIVO A GENNAIO

 

MINSHENG BANK CROLLO IN BORSA DOPO DIMISSIONI DEL PRESIDENTE

 

OMICIDIO MC DONALD'S, GIUSTIZIATI I DUE ASSASSINI

 

DA PECHINO 'NO' A INCONTRO TRA OBAMA E DALAI LAMA

 

HK TORNA IN STRADA, 500MILA I MANIFESTANTI PRO-DEMOCRAZIA

 

SETTORE BANCARIO OMBRA SCENDE DEL 6% NEL 2014


CINA PRIMA DESTINAZIONE PER INVESTIMENTI 2015
Supera Stati Uniti per la prima volta dal 2003

 

VALLAS A LI, MERCATO EUROPEO ANCORA POSITIVO PER PECHINO

 

VIETATI LIBRI TESTO CON VALORI OCCIDENTALI ALL'UNIVERSITA'

 

STOP PRIVATIZZAZIONE PIREO: CINA PREOCCUPATA

 


NUOVE MISURE DI SICUREZZA PER "MINACCE SENZA PRECEDENTI"

 

COMMISSIONE ANNUNCIA INCHIESTA SU MARGIN TRADING  

 

TURISMOTORNA A RIMINI MATCHING CHINA

 

DAGONG EUROPE: ANDREA CINCINNATI CINI
NUOVO SENIOR CREDIT OFFICER

 

PECHINO PUNTA AD ABBASSARE TARGET CRESCITA AL 7%

 

DONNA DENUNCIA STERILIZZAZIONE FORZATA

 

LI: POLITICA MONETARIA STABILE PIU' DIFFICILE DOPO QE BCE

 

TYCOON CITA GOVERNO LOCALE PER MANCATO PAGAMENTO

 

APPLE RADDOPPIA IN CINA MA PRIMATO RESTA IN USA

 

CENA A BASE DI SALAMANDRA, BOTTE POLIZIA A REPORTER

 

USA-INDIA: I DUBBI DELLA CINA SUI LEGAMI TRA OBAMA E MODI

 

SHANGHAI RIMUOVE OBIETTIVO DI CRESCITA PER IL 2015

 

E-COMMERCE AL +55,6%, VALE 331 MILIARDI DI YUAN NEL 2014

 

MOTOROLA: LENOVO RILANCIA BRAND IN CINA

 

LI KA-SHING VIA DALLA CINA, ORA GUARDA ALL'EUROPA

 

BCE: CINA FA SAPERE CHE QE FAVORIRA' AUMENTO EXPORT

 

DA JIA JIANGKE UN FILM CONTRO L'INQUINAMENTO

 

XINJIANG: ARRESTI RADDOPPIANO NEL 2014 OLTRE 27MILA


DAVOS, LI: «NUOVA NORMALITA’» LOCOMOTIVA CINA NON PERDERA' SLANCIO

 

 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci