Costume e società

Costume e società

Calcio: diritti serie A
in mano ai cinesi Wanda

Calcio: diritti serie A <br />in mano ai cinesi Wanda


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 10 feb. - Wanda, il gruppo immobiliare guidato da Wang Jianlin, uno degli uomini pi ricchi di Cina, ha acquistato il gruppo Infront che detiene i diritti della serie A e di altri grandi eventi sportivi, per 1,05 miliardi di euro. L'acquisto della società è avvenuto tramite il gruppo di private equity Bridgepoint, che l'aveva acquistata nel 2011. L'accordo è stato firmato oggi a Pechino da entrambe le società. Il mese scorso, Wanda era già entrata nel calcio europeo con l'acquisto di una quota del 20% nell'Atletico Madrid, pari a 45 milioni di euro. L'accordo arriva dopo giorni di speculazioni sulla possibilità che il magnate cinese con interessi anche nelle sale cinematografiche Usa, potesse rivelare il gruppo guidato dal nipote del presidente della Fifa, Sepp Blatter, Philippe. Il gruppo Infront, spiega un comunicato congiunto, "è il meglio posizionato per sostenere attivamente la Cina nei suoi sforzi di competere nei maggiori eventi sportivi mondiali", come i prossimi Mondiali di Calcio di Russia 2018 e di Qatar 2022, e l'acquisizione di Infront "aumenterà significativamente l'impatto del Wanda Group nell'industria della cultura e dell'intrattenimento". Pechino è anche la candidata favorita per l'assegnazione delle Olimpiadi invernali del 2022, e potrebbe diventare la prima città nella storia dei Giochi Olimpici moderni ad avere ospitato entrambe le manifestazioni, estiva e invernale.

Infront conta circa 600 dipendenti sparsi in dodici Paesi del mondo. Con il nuovo accordo, punta ad "affrontare grandi progetti di espansione per rafforzare la posizione guida nel mercato globale dello sport". Nel 2014, il gruppo svizzero guidato da Philippe Blatter ha generato ricavi per 800 milioni di euro, secondo quanto comunicato oggi, dopo la firma del contratto. Wang Jianlin è il secondo uomo più ricco di Cina, secondo l'ultima classifica del magazine Hurun, pubblicata settimana scorsa, alle spalle del nuovo "re del solare" cinese, Li Hejun, patron del gruppo Hanergy, e davanti a Jack Ma, fondatore del gigante dell'e-commerce cinese Alibaba, che si è quotata a Wall Street a settembre scorso con un Ipo record da 25 miliardi di dollari.




CHI E' WANG JIANLIN

Un passato nelle file dell'Esercito di Liberazione Popolare cinese e di funzionario amministrativo, e un presente da re dell'immobiliare e da secondo uomo più ricco di Cina, con un patrimonio personale stimato in 28,1 miliardi di dollari. Sono le tappe della carriera di Wang Jianlin, 61 anni, e da oggi il nuovo proprietario dei diritti della serie A, dopo l'acquisto del gruppo svizzero Infront finalizzato oggi a Pechino per 1,05 miliardi di euro. Wang Jianlin è dal 1988 è a capo del maggiore gruppo immobiliare cinese, Wanda, che gestisce i 98 centri commerciali Wanda Plaza in Cina ed è proprietario di 57 hotel a cinque stelle e di progetti immobiliari destinati a uffici e a uso residenziale. Il 23 dicembre scorso, Wanda si è quotata in Borsa a Hong Kong con un Ipo di 3,7 miliardi di dollari, la più grande offerta pubblica iniziale per un gruppo dell'immobiliare cinese.

L'acquisto di Infront è la seconda incursione nel calcio europeo del patron di Wanda, in questo avvio di 2015. Il 21 gennaio, Wanda aveva concluso l'accordo per l'acquisto del 20% dell'Atletico Madrid, per 45 milioni di euro, e l'apertura di un centro calcistico giovanile in Spagna all'interno di un progetto per formare novanta giovani talenti cinesi. "Quello che stiamo facendo - aveva dichiarato il presidente di Wanda - è aumentare il livello del gioco cinese", nella speranza di vedere almeno "tre o cinque tra i novanta giovani giocatori giocare per i più grandi club europei in futuro". La passione per il pallone dell'imprenditore cinese risale, però, a molto prima: fino al 2000 è stato proprietario della squadra di calcio della sua città, Dalian, sulla costa nord-orientale della Cina, rinominata Dalian Wanda dalla società immobiliare da lui diretta.

Wang Jianlin sta da tempo diversificando gli interessi del suo gruppo, che dal 2012 comprendono anche la seconda catena di sale cinematografiche statunitensi, Amc. Oggi, Wanda sarebbe in trattativa anche per l'acquisto della canadese Lions Gate Entertainment, una delle più importanti società di distribuzione cinematografica negli Usa. "Molta gente viene a bussare alla mia porta - aveva dichiarato a riguardo il magnate dell'immobiliare cinese alla Bloomberg - ma Wanda è interessata soltanto ai grandi player e vogliamo il controllo". Le ambizioni di Wang sono alte: il suo gruppo ha generato ricavi per 40 miliardi di dollari nel 2014, ed entro il 2020 punta ai cento miliardi, secondo quanto dichiarato dallo stesso imprenditore, con soltanto la metà degli utili proveniente dall'immobiliare, rispetto al 70% della quota attuale.

Il mese scorso, Wang aveva ufficialmente sorpassato Jack Ma nella classifica degli uomini più ricchi di Cina, con i ricavi dalla quotazione alla Borsa di Shenzhen della divisione di sale cinematografiche cinesi del suo gruppo, la Wanda Cinema Line, mentre perdevano terreno, invece, le azioni del gruppo di Alibaba a Wall Street. La rivalità tra i due imprenditori cinesi si è estesa di recente anche al campo di internet, dove il patron di Wanda ha lanciato la controffensiva allo strapotere di Alibaba nel settore dell'e-commerce cinese. Nell'agosto scorso, Wang Jianlin aveva annunciato la nascita di una joint venture per lo sviluppo di una piattaforma di offerta di servizi al consumatore assieme ad altri due giganti della rete cinese: Baidu, che gestisce l'omonimo motore di ricerca, e TenCent, proprietario della popolare piattaforma di messaggistica istantanea WeChat.

La Cina punta sempre di più sul calcio come veicolo per la propria immagine a livello internazionale. Dopo la firma di oggi per l'acquisto del gruppo svizzero guidato dal nipote del presidente della Fifa Sepp Blatter, Wang Jianlin ha citato i tre obiettivi calcistici della Cina pronunciati dal presidente cinese Xi Jinping, nei mesi scorsi. "Qualificarsi per i Mondiali di Calcio, ospitare i Mondiali di Calcio e vincere i Mondiali di Calcio". La Cina, oggi al novantanovesimo posto nel ranking Fifa, ha per ora all'attivo una sola partecipazione ai Campionati del Mondo, nel 2002, ospitati da Giappone e Corea del Sud, ma la passione per il pallone sta crescendo in Cina. La nazionale cinese, allenata da Alain Perrin, è stata elogiata da tutta la stampa cinese e dalle autorità per la qualificazione ai quarti di finale dell'ultima edizione della Asian Cup, dove ha perso contro i padroni di casa del'Autralia per 2-0, dopo un percorso a punteggio pieno nella fase a gironi. La passione per il pallone, in Cina, viene promossa anche dalle istituzioni: il gioco del calcio rientrerà anche nei programmi delle scuole elementari, secondo quanto dichiarato a novembre scorso dal Ministero dell'Educazione, e inciderà sulle valutazioni finali degli alunni.

ALTRI ARTICOLI

MENO BARRIERE A INVESTIMENTI STRANIERI
Position paper Camera di Commercio dell'Ue

GIUSTIZIATO GANGSTER AMICO DI ZHOU YONGKANG

BORSE ASIATICHE IN RIBASSO SUI DATI DELL'EXPORT CINESE

 

TAIWAN: ALTRI 52 VOLI CANCELLATI
PER ADDESTRAMENTO PILOTI TRANSASIA

 

CONSOLATO SHANGHAI: 2015 ANNO PER RIEQUILIBRARE SCAMBI ITALIA-CINA

 

INCENDIO IN UN CENTRO COMMERCIALE, ALMENO 17 I MORTI

 

ISIS: GIUSTIZIATI TRE MILIZIANI CINESI

 

ALIBABA COME AMAZON, CONSEGNERA' VIA DRONE

 

CINA-ARGENTINA: KIRCHNER E XI ESTENDONO COOPERAZIONE


BANCA CENTRALE VERSO STABILIZZAZIONE YUAN

 

TAIWAN, ALMENO 31 MORTI NELL'INCIDENTE AEREO, 12 I DISPERSI

 

TAIWAN: 31 MORTI NELL'INCIDENTE AEREO, 12 I DISPERSI

 

OSLO ESPELLE STUDIOSO CINESE, PECHINO: "VIOLAZIONE DEI DIRITTI"


CINA TAGLIA RISERVE BANCHE PER AIUTARE ECONOMIA

 

ITALIA-CINA: NASCE JV PER FILIERA DI SICUREZZA ALIMENTARE

 

CINESE ESTRADATA DALL'ITALIA, PRIMO CASO IN UE

 

UN SECONDO BANCHIERE SOTTO INCHIESTA PER CORRUZIONE

 

RE DEL SOLARE, LI HEJUN, NUOVO UOMO PIU' RICCO SECONDO HURUN

 

TROPPI SUICIDI, POLEMICA TRA FOXCONN E SINDACATO

 

MANIFATTURIERO NEGATIVO PER IL SECONDO MESE CONSECUTIVO A GENNAIO

 

MINSHENG BANK CROLLO IN BORSA DOPO DIMISSIONI DEL PRESIDENTE

 

OMICIDIO MC DONALD'S, GIUSTIZIATI I DUE ASSASSINI

 

DA PECHINO 'NO' A INCONTRO TRA OBAMA E DALAI LAMA

 

HK TORNA IN STRADA, 500MILA I MANIFESTANTI PRO-DEMOCRAZIA

 

SETTORE BANCARIO OMBRA SCENDE DEL 6% NEL 2014


CINA PRIMA DESTINAZIONE PER INVESTIMENTI 2015
Supera Stati Uniti per la prima volta dal 2003

 

VALLAS A LI, MERCATO EUROPEO ANCORA POSITIVO PER PECHINO

 

VIETATI LIBRI TESTO CON VALORI OCCIDENTALI ALL'UNIVERSITA'

 

 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci