Ambiente

Ambiente

TERREMOTO A TAIWAN, DUE SOPRAVVISSUTI
ESTRATTI DA MACERIE - FOTO

TERREMOTO A TAIWAN, DUE SOPRAVVISSUTI <br />ESTRATTI DA MACERIE - FOTO


Di Eugenio Buzzetti

 

Pechino, 8 feb. - Più di 120 persone sono state estratte dalle macerie del terremoto che ha colpito il versante meridionale dell’isola di Taiwan, nei pressi della città di Tainan, ma a oltre 48 ore dalle scosse i soccorritori temono che il bilancio delle vittime possa superare quota cento. Gli ultimi due sopravvissuti, una donna e un uomo, sono stati recuperati dalle macerie rispettivamente a 52 e 56 ore dalle scosse.

 

Attualmente le vittime del terremoto sono 38, trentasei delle quali si trovavano al momento del sisma nel Wei-kuai Golden Dragon Building, un edificio di 16 piani nel quale vivevano oltre duecento persone che si è sfracellato al suolo dopo il terremoto di magnitudo 6.4 di venerdì notte. Oltre cento persone risultano ancora disperse.

 

Guarda la galleria fotografica

 

Al centro delle critiche in queste ore c’è la qualità di costruzione del Wei-kuai Golden Dragon Building, oggetto, da sabato scorso, di un’indagine del Ministero dell’Interno. Il presidente uscente di Taiwan, Ma Ying-jeou, ha spiegato che il governo di Taiwan dovrà “lavorare meglio” per stabilire gli standard degli edifici. La presidente eletta di Taiwan, Tsai Ing-wen ha poi sottolineato, durante una visita a Tainan, che la sicurezza degli edifici e il rinnovo urbano saranno tra le priorità dell’azione di governo sotto la sua presidenza, che comincerà nel maggio prossimo. Oltre al grattacielo Wei-kuai sono crollati altri nove edifici per le scosse del terremoto di venerdì notte, e diversi altri sono rimasti seriamente danneggiati.

 

Da Pechino sono arrivate nelle scorse ore anche le condoglianze del presidente cinese, Xi Jinping, che ha espresso la volontà di fornire assistenza all’isola e ha sottolineato come “i compatrioti delle due parti dello stretto di Taiwan sono un’unica famiglia il cui sangue è più denso dell’acqua”, citando le parole utilizzate anche durante lo storico incontro di novembre scorso a Singapore con il presidente di Taiwan, Ma. Nella giornata di sabato, la Croce Rossa cinese aveva promesso un primo round di aiuti all’isola pari a due milioni di yuan, circa trecentomila dollari, per fare fronte alle prime emergenze.


08 FEBBRAIO 2016

 

ALTRI ARTICOLI

 

TERREMOTO A TAIWAN, 14 MORTI E 155 DISPERSI

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci