Ambiente

Ambiente

BANCA CENTRALE:OLTRE 300 MLD EURO PER LOTTA A SMOG

BANCA CENTRALE:OLTRE 300 MLD EURO PER LOTTA A SMOG


Di Sonia Montrella
Twitter@SoniaMontrella


Roma, 23 apr.- Per poter contrastare l'inquinamento ambientale e raggiungere gli standard fissati dal ministero dell'Ambiente, Pechino dovrà sostenere ogni anno da qui al 2020 spese per circa 300 miliardi di euro. E' quanto stimato dalla banca centrale cinese in un rapporto pubblicato ieri e citato dal Financial Times. "E' fondamentale che il sistema finanziario giochi il suo ruolo nell'incanalare e incentivare i capitali privati nei settori verdi" scrive nel documento Ma Jun, ex economista della Deutsche Bank, ora direttore di ricerca finanziaria della People's Bank. Secondo il rapporto il budget messo attualmente a disposizione da Pechino è sufficiente a coprire appena il 15% degli investimenti previsti. Diversi gli annunci di nuovi progetti, che – sottolinea il Financial Times – rendono poco chiaro come la Cina intenda allocare le finanze destinate alla lotta all'inquinamento.  Tra gli obiettivi del governo cinese quello di estendere entro la fine dell'anno su tutto il territorio il progetto pilota sulle quote di carbonio applicato ad oggi a 7 aree: Shenzhen, Pechino, Shanghai, Chongqing eTianjin, oltre alle province del Guangdong e dell'Hubei.

Sono, inoltre, previsti prestiti agevolati per quei progetti che soddisfano le priorità ambientali della nazione, incluso l'obiettivo di produrre entro il 2020 energia rinnovabile per oltre un quinto della capacità installata. Tra i progetti già annunciati anche la costruzione di decine di centrali nucleari per oltre 150 miliardi di dollari, nonché l'installazione di centrali idroelettriche lungo i fiumi non ancora ostruiti da dighe.

Preoccupato dal peggioramento delle condizioni climatiche e da una pubblica opinione sempre più critica – l'inquinamento è diventato la prima causa di sollevazioni popolari -, il governo cinese ha iniziato a registrare in tempo reale i dati delle emissioni delle fabbriche. Non solo. Pechino ha acconsentito alla proposta dell'ambientalista Ma Jun di creare un'app per smartphone in grado di rilevare ora per ora, attraverso i dati forniti dal ministero dell'Ambiente, la quantità di emissioni prodotte dalle fabbriche vicino casa dell'utente. L'idea, che ha garantito a Ma Jun il premio dal valore di 1,25 milioni di dollari dello Skoll World Forum on Entrepreneurship, è un successo: oltre 3 milioni di cinesi scaricano l'app.  "E' una prova evidente che il governo cinese vuole risolvere il problema ambientale" sostiene Ma, che continua: "Le fabbriche, che erano solite pagare le multe anno dopo anno, hanno ora un'altra forma di pressione". "All'inzio hanno fatto molta resistenza. Poi hanno deciso di sistemare le cose". Oggi oltre 1.800 fabbriche e 120 grandi marchi industriali hanno deciso di adottare misure per ridurre l'inquinamento sotto la pressione dei cittadini.


23 aprile 2015

 

ALTRI ARTICOLI

 

XI JINPING IN PAKISTAN: PRIMO ACCORDO
DA 2 MILIARDI DI DOLLARI PER GASDOTTO

 

HONG KONG: PROPOSTA NUOVA LEGGE ELETTORALE

 

XI E ABE A COLLOQUIO, SECONDA VOLTA IN 2 ANNI

 

ECONOMIA CINESE RALLENTA, GERACI:"EFFETTI MANOVRE A BREVE TERMINE"

 

CINA: 62 MILIARDI DI DOLLARI PER PROGETTO VIA DELLA SETA

 

XI IN PAKISTAN, DA ICBC 4,3 MLD DLR PER PROGETTI ENERGETICI

 

CINA: MINISTRO GENTILONI IN VISITA DAL 27 AL 29 APRILE

 

BORSE IN CALO DOPO TAGLIO REQUISITI RISERVA BANCHE

 

XI JINPING STRINGE PARTNERSHIP STRATEGICA CON PAKISTAN

 

FTZ, 122 ARTICOLI NELLA "NEGATIVE LIST"

 

ALLO SHANGHAI AUTO SHOW DEBUTTA FERRARI 488 GTB

 

CINA: I TAVIANI INAUGURANO QUINTO PECHINO FILM FESTIVAL

 

YUAN OFFSHORE AI MASSIMI DA UN MESE
DOPO INTERVISTA FT A PREMIER LI KEQIANG

 

TIME: XI JINPING, LEI E CHAI TRA I 100 PIU' INFLUENTI AL MONDO

 

PRESIDENTE XI DA LUNEDI' IN PAKISTAN E INDONESIA

 

SVELO' SEGRETI DI STATO, CONDANNATA A 7 ANNI

 

LI AL FT: "DIFFICILE RAGGIUNGERE IL 7% DI CRESCITA"

 

CIELO GIALLO A PECHINO, SMOG RECORD PER TEMPESTA SABBIA

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci