Ambiente

Ambiente

IN ARRIVO NUOVE LEGGI PER L'AMBIENTE

IN ARRIVO NUOVE LEGGI PER L AMBIENTE


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest



Pechino, 22 apr. - Nuove regole per la protezione ambientale sono in arrivo in Cina. Con l'apertura della sessione bimestrale della Assemblea Nazionale del Popolo, verranno approvati i nuovi emendamenti alla legge sull'ambiente che risale al 1989. In base alle nuove regole, i maggiori responsabili dell'inquinamento subiranno pene ancora più severe di quelle attualmente in vigore. La "guerra all'inquinamento" è uno dei punti principali dell'azione del governo cinese, sempre più impegnato nella lotta alle emissioni inquinanti che periodicamente rendono irrespirabile l'aria di Pechino, soprattutto nei mesi invernali, qundo si concentrano le emissioni provenienti dagli impianti di riscaldamento a carbone.

 

Non è solo l'inquinamento dell'aria a preoccupare Pechino, ma anche quello del suolo. Giovedì scorso, il Ministero della Protezione Ambientale ha pubblicato un rapporto secondo il quale, il 16,1% del suolo cinese è inquinato, soprattutto a causa delle attività delle miniere, e che quasi un quinto del suolo del suolo destinato all'agricoltura, il 19%, è contaminato. Lo studio del suolo cinese è durato otto anni, dal 2005 alla fine dello scorso anno. Nel totale del suolo inquinato, circa l'80% delle contaminazioni è dovuta, secondo i dati del ministero, alla presenza di sostanze non organiche.

 

In base alle nuove normative, le aziende responsabili di un tasso di inquinamento oltre la soglia consentita, potranno essere chiuse dalle autorità provinciali e correranno anche il rischio di vedersi confiscate le attrezzature non in regola con i nuovi standard di protezione ambientale. I dirigenti delle aziende colpevoli di avere superato le quote di inquinamento, potranno affrontare un periodo di detenzione fino a 15 giorni, qualora rifiutassero di sospendere la produzione, quando richiesto dalle autorità competenti. Domenica scorsa, il governo aveva presentato un progetto per lo sfruttamento più intensivo e coordinato delle fonti energetiche rinnovabili e per ridurre la dipendenza dal carbone. In programma il governo prevede anche l'aumento, nel paniere energetico nazionale, delle fonti non convenzionali - come lo shale gas di cui la Cina è ricca - e uno sviluppo più mirato dell'energia nucleare, su cui il governo punta molto, e fondato sullo sfruttamento del torio, materiale presente in grande quantità nel suolo cinese, invece che dell'uranio.

 

La nuova legge sull'inquinamento sarà oggetto di revisione da parte della sessione bimestrale dell'Assemblea Nazionale del Popolo tuttora in corso, che discuterà anche di altri progetti di legge come quello sul budget, che sarà molto più trasparente di quello attuale, qualora le nuove normative venissero approvate, permettendo al pubblico di accedere alle voci di spesa nei conti dello Stato entro i venti giorni successivi all'approvazione della legge di bilancio. In fase di discussione, c'è poi anche la possibilità della vendita di bond sul mercato da parte delle amministrazioni locali, anche se con normative molto severe, per prevenirne gli abusi. Materia di discussione nei prossimi giorni saranno anche le revisioni al Codice Penale e al Codice di Procedura Penale, e le normative inerenti i diritti di navigazione.

22 aprile 2014

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci