Ambiente

Ambiente

Tempesta di sabbia a Pechino, allarme smog e voli cancellati

Tempesta di sabbia a Pechino, allarme smog e voli cancellati


Pechino, 4 mag. - Un forte tempesta di sabbia ha investito la capitale cinese, nella mattina di oggi, provocando ritardi e in alcuni casi cancellazioni di voli in partenza dall'aeroporto di Pechino. Il cielo si presentava di colore giallognolo nella mattina di oggi, e il tasso di inquinamento dell'aria è salito con il passare delle ore. Secondo i rilevamenti dell'Ambasciata statunitense a Pechino, alle 13 di oggi, ora locale, il livello di polveri sottili nell'aria della capitale aveva superato quota 600 microgrammi per metro cubo, (la soglia da non oltrepassare per l'Organizzazione Mondiale della Sanità è di 25 microgrammi per metro cubo) anche se l'area maggiormente colpita dalla tempesta è il territorio al confine con la Mongolia, nella parte settentrionale del Paese.

 

Altri rilevamenti davano per la mattina di oggi livelli di qualità dell'aria pericolosi per la salute, che in alcune aree della capitale hanno superato i 900 microgrammi di Pm 10 per metro cubo di aria.

 

La primavera è il momento dell'anno più a rischio per le tempeste di sabbia. La più forte ad abbattersi su Pechino, in tempi recenti, risale all'aprile 2015, quando i valori del Pm 10 erano schizzati oltre i mille microgrammi per metro cubo di aria a causa dei forti venti che soffiavano sulla capitale cinese.

 

La tempesta di sabbia nelle aree nord-orientali durerà per almeno altre 24 ore, secondo le previsioni dei meteorologi, che hanno avvertito i cittadini di limitare le attività all'esterno fino a domani mattina.

 

04 MAGGIO 2017

 

@ Riproduzione riservata

Luce e Gas