In evidenza

TASSISTI IN PROTESTA, 30 RICOVERATI PER TENTATO SUICIDIO

TASSISTI IN PROTESTA, 30 RICOVERATI PER TENTATO SUICIDIO


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest




Pechino, 8 apr. - E' finita con trenta ricoveri in ospedale una protesta di tassisti a Pechino, avvenuta il 4 aprile scorso, in una delle strade dello shopping cinese, Wangfujin, a poche centinaia di metri dalla centralissima piazza Tian'anmen. Le immagini degli uomini stesi sull'asfalto della via, in gran parte pedonale, sono state diffuse dai social media cinesi. Gli autisti, tutti provenienti dalla località di Suifenhe, nella provincia nord-orientale dello Heilongjian, sono stati ricoverati in due ospedali della zona per il sospetto di avere ingerito pesticidi racchiusi in alcune bottiglie trovati sul luogo delle proteste, ma sono stati successivamente dichiarati fuori pericolo dai medici che li hanno presi in cura.

Secondo quanto dichiarato al magazine Caixin da un manifestante, gli autisti erano arrivati a Pechino per protestare contro una riforma del 2011 che colpiva le compagnie private di taxi a favore di quelle pubbliche e non permetteva agli autisti di svolgere attività in proprio. Giunti nella capitale, i tassisti si erano rivolti, senza successo, all'Ufficio Statale per le Lettere e le Segnalazioni, che si occupa delle petizioni, e al Ministero dei Trasporti.

Non si tratta del primo caso di protesta dei tassisti nel corso di quest'anno, A gennaio, erano scesi in piazza gli autisti di diverse città della Cina: in quel caso, a scatenare la protesta, erano le tariffe giudicate troppo basse e la competizione con i privati che utilizzano le applicazioni per smartphone per il servizio a chiamata sul modello di Uber, come Didi Dache, estremamente popolare nelle grandi città del Paese. In migliaia avevano incrociato le braccia nella città di Chengdu, Chanchun, Jinan e soprattutto a Nanchino, nella Cina orientale, con momenti di forte tensione tra tassisti e automobilisti nelle ore di punta del traffico.

 

08 aprile 2015

 

Photo credit: Weibo

 

© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci