In evidenza

NAVE AFFONDA NELLO YANGTZE "ANCORA PERSONE VIVE A BORDO"

NAVE AFFONDA NELLO YANGTZE  ANCORA PERSONE VIVE A BORDO


Pechino, 2 giu. - Tragedia sul fiume Yangtze in Cina. La nave turistica 'Dongfangzhixing' (Stella dell'Est) con 458 persone a bordo è affondata durante una tempesta nel tratto del fiume che attraversa la contea di Jianli, parte della regione sud-occidentale cinese dello Hubei. Finora sono stati recuperati 5 corpi senza vita e sono state tratte in salvo una decina di persone, secondo la rete Cctv, mentre 450 sarebbero i dispersi. Si teme che le vittime potrebbero essere centinaia.

 

Tra i salvati il comandante ed il responsabile della sala macchina sono stati arrestati dalla polizia che li sta interrogando. Secondo il "People's Daily", il quotidiano ufficiale di Pechino, "alcuni passeggeri sono ancora vivi" perché si è sentito battere contro lo scafo della nave. In quel tratto lo Yangtze è profondo circa 15 metri. Nella zona si è recato il premier Li Keqiang per coordinare le operazioni di salvataggio.

 

La nave è colata a picco alle 21,28 locali (le 15,58 in Italia) perché investita da un ciclone. La 'Dongfangzhixing', che aveva a bordo 405 turisti cinesi tra i 50 e gli 80 anni di Shanghai, 5 impiegati di agenzie di viaggio, e 47 membri dell'equipaggio, sarebbe affondata in soli due minuti, in cui non si è fatto in tempo a lanciare alcuna richiesta di aiuto. Sette persone sono riuscite a nuotare fino a riva per allertare le autorità. Sul posto sono intervenuti oltre 2.100 tra militari e agenti, 1.000 civili ed oltre 150 imbarcazioni, riferisce il 'China Daily'.

 

La 'Dongfangzhixing', era lunga 76,5 metri e larga 11 ed era in grado di trasportare fino ad un massimo di 534 persone, era in viaggio dalla città portuale di Nanjing, sulla costa orientale, alla metropoli di Chongqing, nel sud-ovest del Paese, quando è affondata. L'agenzia Xinhua sottolinea come le operazioni di soccorso siano ostacolate dal forte vento e dalla pioggia che flagella l'area. La nave è di proprietaà della 'Chongqing Eastern Shipping Corporationi'' che organizza tour nell'area della celebre diga delle 'Tre Gole' lungo lo Yangtze.

 

Il capitano ed il responsabile della sala macchina della nave sono tra i pochi, non più di una decina, finora tratti in salvo. Gli altri sono ancora dispersi, e finora è stato recuperato solo un corpo senza vita. Ci sono ancora sopravvissuti nel traghetto: le voci dei passeggeri intrappolati nello scafo sono state udite dalle squadre di salvataggio accorse sul posto, scrive l'agenzia Xinhua. Secondo le prime indagini, la nave non era sovraccarico e c'erano giubbotti di salvataggio a sufficienza per tutti i passeggeri.

 

Sul posto, in mattinata, ora locale, si è recato anche il primo ministro cinese, Li Keqiang, assieme al vice premier, Ma Kai, e al consigliere di Stato, Yang Jing. Il presidente cinese, Xi Jinping, ha chiesto ai soccorritori tutti gli sforzi possibili per salvare il maggiore numero di passeggeri. Sul posto sono presenti oltre mille membri della polizia armata del popolo, un corpo paramilitare cinese, che hanno a disposizione oltre quaranta gommoni gonfiabili per le operazioni di salvataggio. La nave è di proprietà della Chongqing Eastern Shipping Corporation, che dal 1967 realizza viaggi turistici sul fiume Yangtze.

 

02 giugno 2015

 

@Riproduzione riservata


每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci