In evidenza

ISOLE CONTESE: WANG YI, CINA HA FERMATO LAVORI AMPLIALEMENTO

ISOLE CONTESE: WANG YI, CINA HA FERMATO LAVORI AMPLIALEMENTO


Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 


Pechino, 5 ago. - La Cina ha fermato i lavori di ampliamento delle isole contese nel Mare Cinese Meridionale. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, a Kuala Lumpur, in Malaysia, durante una conferenza stampa a margine del vertice tra la Cina e i Paesi membri dell'Asean, la sigla che riunisce le economie del sud-est asiatico. I lavori, ha spiegato il ministro degli Esteri, "sono già stati fermati. Prendete un aereo e andate a dare un'occhiata". I lavori di ampliamento a scopo militare erano apparsi per la prima volta nei mesi scorsi dopo la diffusione di immagini aeree di alcune isole disabitate del Mare Cinese Meridionale, contese tra Pechino e altri Paesi della regione, in particolare le Filippine, che si sono opposte in più occasioni alle manovre cinesi. La Cina, ha poi continuato Wang, "è sempre impegnata a lavorare con i Paesi interessati per risolvere le dispute attraverso il negoziato pacifico". Pechino era riluttante ad affrontare il tema delle isole contese durante il summit, giudicato in un editoriale comparso sull'agenzia Xinhua, come la sede non opportuna per trattare un tema che il governo cinese preferisce affrontare con incontri bilaterali. Wang ha poi lanciato un avvertimento ai Paesi che non fanno parte della regione di "rispettare gli sforzi fatti da Cina e Asean" per risolvere la tensione, e ha poi ribadito l'interesse della Cina e dei Paesi Asean al rispetto del codice di condotta nel Mare Cinese Meridionale.

Nelle scorse ore, Wang Yi ha discusso delle tensioni nel Mare Cinese Meridionale con il segretario di Stato Usa, John Kerry, anch'egli presente al meeting di Kuala Lumpur. Gli sviluppi della discussione, sono stati giudicati "buoni" da Kerry, che auspica di "trovare un modo da parte di tutti per guardare avanti". Il segretario di Stato Usa ha però manifestato preoccupazione per la "militarizzazione" delle isole contese dopo i lavori di ampliamento cinesi. Il ministro degli Esteri cinese ha commentato l'incontro spiegando di avere apprezzato il gesto del segretario di Stato americano di "accogliere con favore il sostegno cinese alla risoluzione pacifica della questione del Mare Cinese Meridionale". Il vertice ha poi segnato ulteriori polemiche sul ruolo di Pechino nei mari. Nella giornata di ieri le Filippine avevano accusato Pechino di svolgere "attività unilaterali e aggressive" nel Mare Cinese Meridionale, e gli stessi Paesi Asean avevano chiesto a Pechino di interrompere le attività di ampliamento delle isole contese.
 

05 AGOSTO 2015

 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci