In evidenza

CINESE TRA I NOBEL PER LA MEDICINA, SUO STUDIO SULLA MALARIA

CINESE TRA I NOBEL PER LA MEDICINA, SUO STUDIO SULLA MALARIA


Di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 5 ott. - C'è anche una scienziata cinese, Tu Youyou, tra i Nobel per la Medicina 2015. La donna è stata citata insieme all'irlandese William Campbell e al giapponese Satoshi Omura dal Karolinska Instituet di Stoccolma "per le sue scoperte legate a una nuova terapia contro la malaria". Campbell e Omura hanno ricevuto il riconoscimento per l'impegno nel combattere le infezioni causate dai parassiti.

Tra le sue principali scoperte uno studio sull’Artemia annua e un nuovo farmaco contro la malaria, nato da erbe cinesi studiate e utilizzate da oltre 1.500 anni per curare "le febbri" e grazie al quale sono state salvate milioni di vite in Africa, Asia meridionale e Sud America. È questo uno dei principali risultati ottenuti dalla 85enne cinese Tu Youyou, che oggi viene insignita del Nobel per la medicina.

Nata in Cina, a Ningbo, nel 1930, Youyou Tu si e' laureata all'Universita' di Medicina di Pechino nel 1955, e dal 1965 al 1978 e' stata assistente alla Accademia cinese della Medicina tradizionale, dove dal 2000 e' primario. Chimica, immunologa, ma anche esperta di medicina tradizionale e di erbologia, Tu è un ibrido che per la prima volta viene premiato con il Nobel.

Le sue grandi scoperte nascono proprio dallo studio delle erbe: nel 1969, Mao avalla il progetto 523 per studiare le erbe tradizionali cinesi: l’allora 39enne Tu si concentra sull'erbologia classica cinese, visita in tutto il Paese gli anziani esperti, si focalizza su 380 estratti di erbe usati tradizionalmente contro la malaria, la principale causa di morte all'epoca nel Sudest asiatico, paesi alleati della Cina di Mao. Una di queste erbe, l'Artemisia Annua, ottiene risultati verificabili sui topi: effettivamente contrasta la malaria, come sostenevano testi di medicina cinese vecchi di 1.600 anni.

Ma i veri risultati arrivano dopo anni di tentativi. Al contrario da quanto riferivano gli antichi testi cheprescrivevano di bollire l'erba, cosa che si rivela nociva, nel 1972 Tu e i suoi colleghi ottengono finalmente, dopo vari tentativi di estrazione eliminando le tossine dell'erba, la sostanza pura, Artemisinina o Qinghaosu: e' il nuovo farmaco contro la malaria, che in 40 anni ha salvato milioni di vite.

Al momento, la scienziata non sarebbe ancora stata raggiunta dalla notizia della vittoria del premio, anche se l'annuncio è già stato dato dall'agenzia Xinhua. Tu è la dodicesima donna a ricevere il Nobel per la Medicina e il primo cinese in assoluto. Tra i numerosi premi vinti anche l'Albert Einstein World Science Prize nel 1987 e l'Albert Lasker per la Medicina nel 2011, anche questo prima volta per un cinese.

 

 

5 OTTOBRE 2015

 

*Nella foto Youyou Tu riceve il Lasker Award a New York nel 2011

 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci