In evidenza

AMBASCIATA DI CINA SU HONG KONG: PROTESTA «ILLEGALE»

AMBASCIATA DI CINA SU HONG KONG: PROTESTA «ILLEGALE»


AgiChina riporta il comunicato stampa dell'’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia sulla questione della “Occupazione Centrale” di Hong Kong



Roma, 27 ott. - Allcuni cittadini della Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong, dal 28 settembre 2014, a hanno tenuto un raduno illegale intitolato "Occupazione Centrale". Hong Kong è una città pluralista, ma anche una città di diritto. E’ normale che esistano diverse opinioni sulla riforma elettorale: tutte le comunità devono discuterne in modo razionale, accumulando i consensi, ma non si permette nessuna attività illegale. Il governo centrale cinese si oppone fermamente a ogni tipo di danno alla sicurezza e alla pace sociale di Hong Kong, concede piena fiducia al governo della Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong e sostiene fermamente la sua disposizione in conformità alla legge, il che favorisce la stabilità sociale di Hong Kong e protegge la sicurezza della vita e dei beni dei cittadini.

 

Il 31 agosto 2014, il Comitato Permanente dell'Assemblea Nazionale del Popolo (ANP) ha messo a punto una struttura per la riforma elettorale della Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong. Il Comitato Permanente ha deciso di garantire dal 2017 il suffragio universale nella scelta del Capo dell'Esecutivo di Hong Kong sulla base di una nomina da parte di una commissione ampiamente rappresentativa, che dev'essere costituita in accordo con il numero di membri, composizione e metodo di formazione del Comitato Elettorale per il Quarto Capo dell'Esecutivo. La commissione di nomina sottopone secondo le procedure democratiche due o tre candidati per la carica più alta della Regione, a condizione che abbiano ottenuto il supporto di almeno la metà della medesima commissione.

 

La decisione presa dal Comitato Permanente dell'Assemblea Nazionale del Popolo riguardo le disposizioni specifiche del sistema politico e il metodo del suffragio universale di Hong Kong è avvenuta nel pieno rispetto del principio “Un paese, Due sistemi” e delle norme della Legge Fondamenale, avendo tenuto pienamente conto dello status di Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong, la sua attuale situazione politica e sociale, ed altri fattori, così come i consigli e le opinioni della società della regione.

 

L'elezione tramite suffragio universale del Capo dell'Esecutivo è un grande passo in avanti nella storia dello sviluppo democratico della regione, nonché un grande cambiamento politico, che coinvolge la prosperità e stabilità a lungo termine di Hong Kong; coinvolge i diritti di sovranità della Repubblica Popolare Cinese, la sicurezza e lo sviluppo. Pertanto è necessario seguire rigorosamente le norme relative della Legge Fondamentale di Hong Kong, secondo la prudenza e la costante messa in opera del principio “Un paese, Due sistemi”. Garantire la stabilità e la prosperità di Hong Kong non costituisce un beneficio soltanto per la Cina, ma anche per gli altri paesi che hanno interesse nei settori economico, commerciale e  finanziario di Hong Kong.

 

27 ottobre 2014

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci