In evidenza

AL VIA VERTICE CON PAESI AMERICA LATINA E CARAIBI

AL VIA VERTICE CON PAESI AMERICA LATINA E CARAIBI


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 7 gen. - Comincerà domani a Pechino il vertice della cooperazione tra la Cina e i Paesi dell'America Latina e Caraibica, il primo a tenersi in Cina, dopo la prima edizione a Cuba, lo scorso anno. L'idea del vertice congiunto era nata nel luglio scorso, durante il viaggio del presidente cinese, Xi Jinping, in quattro Paesi dell'America meridionale: Brasile, Argentina, Cuba e Venezuela. Tra i primi leader ad arrivare a Pechino, ieri, c'era proprio il presidente venezuelano, Nicolas Maduro, per una missione che egli stesso ha definito "molto importante", focalizzata sulla richiesta di un prestito che aiuterebbe il Paese a evitare la recessione. Maduro si recherà, poi, in visita nei Paesi membri dell'Opec per studiare una politica sui prezzi del greggio al barile, ai minimi degli ultimi cinque anni.

 

Nella due giorni di incontri, la Cina e i Paesi Celac, sigla che sta per Comunità degli Stati dell'America Latina e dei Caraibi, discuteranno dei principi guida della cooperazione, delle aree di maggiore collaborazione tra i vari Paesi, e della possibilità di creare istituzioni per la cooperazione. Tra gli altri argomenti di discussione ci saranno anche questioni politiche, culturali e commerciali. La sigla Celac era nata nel 2011, a seguito della firma della dichiarazione di Caracas da parte di 33 Paesi della regione. Il ruolo cinese in Sud America è sempre più forte, a danno anche dell'influenza sulla regione degli stessi Stati Uniti, scalzati nel ruolo di primo partner commerciale con i Paesi dell'area. Nei primi anni del ventunesimo secolo, la Cina ha aumentato il proprio volume di scambi con i Paesi latino-americani e caraibici di oltre venti volte, passando dai 12,6 miliardi di dollari del 2000, ai 261, 6 miliardi di dollari di scambi toccati nel 2013. Nei primi undici mesi del 2014, secondo i dati delle Dogane cinesi, il commercio tra Cina e Paesi del Sud America e dei Caraibi ammontava a oltre 240 miliardi di dollari, in crescita dell'1,5% su base annua.

 

Ieri, Xi Jinping ha incontrato il presidente costaricano Luis Guillermo Solis, per discutere della possibilità di una cooperazione strategica tra i due Paesi, che hanno dato il via alle relazioni diplomatiche a partire dal 2007. Il presidente cinese si è poi incontrato anche con lo stesso Maduro, che ha illustrato a Xi Jinping le opportunità di investimento nei progetti a carattere sociale nel Paese, come la promozione del rinnovamento urbano e il settore immobiliare. La Cina rappresenta per il Venezuela il primo creditore, con 46 miliardi di dollari prestati negli ultimi otto anni, 24 miliardi dei quali ripagati da Caracas. Lo scorso anno, durante il tour sud-americano, Xi Jinping aveva annunciato la creazione di un fondo da 35 miliardi di dollari per lo sviluppo dei Paesi della regione, venti miliardi dei quali destinati alla realizzazione di grandi opere infrastrutturali.

 

07 gennaio 2014

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci