Hot in Beijing

Società

NON FUMARE NEI LUOGHI PUBBLICI,
IL 'NUOVO' COMANDAMENTO DI PECHINO

NON FUMARE NEI LUOGHI PUBBLICI,<br />IL  NUOVO  COMANDAMENTO DI PECHINO


Di Giovanna Tescione

Twitter@GiTescione

 

Roma, 12 mag. – Tre gesti contro il fumo. A pochi giorni dall’entrata in vigore della legge che, dal primo giugno, vieta definitivamente di fumare nei luoghi pubblici, Pechino torna alla carica con una campagna anti-fumo pop rivolta ai fumatori più incalliti e che  promette di diventare un vero tormentone. La campagna, che coinvolge l’intera cittadinanza, è un invito a scegliere quale dei tre gesti proposti preferirebbero utilizzare per convincere il vicino a smettere di fumare. Un palmo della mano rivolto al fumatore ad indicare un secco no, due dita della mano destra sul palmo della mano sinistra per dire “Stop” o una mano sulla bocca che sembra dire “Le dispiace”.

 

Un modo per coinvolgere la cittadinanza con gesti evocativi ma anche un divertente deterrente per i fumatori più accaniti che, anche dopo l’entrata in vigore del divieto nel 2010, continuano imperterriti a fumare nei luoghi pubblici. Già approvata nel 2010, la legge che vieta di fumare nei luoghi pubblici non era infatti servita a granché, complici multe poco salate e mancanza di controllo. E non erano servite a niente nemmeno le campagne contro il fumo lanciate qualche anno fa che nel 2012 avevano visto protagonista anche Peng Liyuan e Bill Gates.

 

Ma questa volta il divieto sembra dover essere preso seriamente, con multe che possono aggirarsi intorno alle 200 yuan (circa 28 euro), ben lontane dalle somme che devono sborsare i trasgressori in occidente, ma 20 volte in più rispetto alla multa prevista dalla vecchia normativa.  Ma non solo, i cittadini sono anche invitati a denunciare i trasgressori attraverso l’account ufficiale di WeChat, la piattaforma di messaggistica istantanea.

 

Ambasciatori della nuova campagna a gesti Jing Yidan e Lang Yongchun, noti conduttori della televisione di Stato CCTV, che questa volta sembrano davvero volersi impegnare contro gli oltre 5 milioni di fumatori presenti in tutta la Cina.


12 maggio 2015

 

© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci