Hot in Beijing

Costume e Società

Al via registrazione impronte digitali per stranieri

Al via registrazione impronte digitali per stranieri


Pechino, 9 feb. - Al via la registrazione delle impronte digitali per gli stranieri che entrano in Cina. La misura decisa dal Ministero della Pubblica Sicurezza cinese sarà operativa da domani, e il primo schema pilota della nuova norma partirà dall'aeroporto di Shenzhen, nel sud-est della Cina. 

L'introduzione graduale della registrazione delle impronte digitali alle frontiere e servirà a rafforzare i controlli sui flussi di stranieri in ingresso, spiega il Ministero sul suo sito web, ed entro la fine del 2017 si estenderà a tutta la Cina. La raccolta delle impronte digitali non provocherà ritardi ed è una pratica comune in molte parti del mondo, ha spiegato il Ministero della Pubblica Sicurezza cinese sul proprio sito web. 

A sottoporsi alla nuova normativa saranno tutti gli stranieri di età compresa tra i quattordici e i settanta anni che entreranno in Cina, a esclusione del personale diplomatico e delle delegazioni straniere di livello vice-ministeriale o superiore. I flussi di stranieri che entrano in Cina sono aumentati, a partire dal 2000, del 10% annuo, secondo le stime del Ministero della Pubblica Sicurezza, e dal 2012 è entrata in vigore una riforma dei controlli sull'immigrazione che consente la richiesta di impronte digitali e di altri dati biometrici.

 

09 FEBBRAIO 2017

 

@Riproduzione riservata