In evidenza

ECONOMISTA ILHAM TOHTI ACCUSATO DI SEPARATISMO

ECONOMISTA ILHAM TOHTI ACCUSATO DI SEPARATISMO


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 31 lug. - L'economista di etnia uighura Ilham Tohti è stato accusato di separatismo da un tribunale di Urumqi, capoluogo dello Xinjiang, la regione autonoma nord-occidentale cinese percorsa da forti tensioni tra uighuri, turcofoni e musulmani, e cinesi han, l'etnia maggioritaria della Cina. L'accademico cinese, che insegnava all'Università delle Minoranze di Pechino, era stato arrestato nel gennaio scorso per incitamento al separatismo. Secondo i riscontri delle indagini, scrive il quotidiano in lingua inglese Global Times, Tohti avrebbe "stretti legami" con il Congresso Mondiale Uighuro, associazione che riunisce gli uighuri che vivono all'estero, e anche con l'East Turkestan Islamic Movement, il movimento indipendentista che rivendica lo Xinjiang come Stato sovrano con il nome di Turkestan Orientale, e che spesso viene citato con la sigla di Turkestan Islamic Party.

Nei giorni scorsi, lo Xinjiang è stato ancora teatro di un attacco portato da un gruppo di uomini armati di coltelli nei confronti di una stazione di polizia a Shache, nella prefettura di Kashgar, una delle aree a maggiore concentrazione di popolazione uighura, nella parte sudorientale dello Xinjiang. I media cinesi non hanno divulgato dati ufficiali delle vittime dell'attentato, ma secondo il Congresso Mondiale Uighuro, il bilancio potrebbe aggirarsi attorno alle cento vittime, tra morti e feriti sia di etnia uighura che han.

 

31 luglio 2014

 

LEGGI ANCHE:


ATTACCO IN XINJIANG, DECINE TRA MORTI E FERITI

 

INTERVISTA A INTELLETTUALE ED ECONOMISTA UIGHURO ILHAM TOHTI

 

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci