In evidenza

PRESIDENTE XI, PUGNO DI FERRO DOPO ATTENTATO URUMQI

PRESIDENTE XI, PUGNO DI FERRO DOPO ATTENTATO URUMQI


Pechino, 30 apr. - Il presidente cinese, Xi Jinping, ha ordinato "azioni decisive" contro i "terroristi" responsabili dell'attentato alla stazione ferroviaria di Urumqi, capitale dell Xinjang, che ha causato almeno 3 morti e 79 feriti. Attentato avvenuto mentre Xi stava concludendo la visita nella regione autonoma, turcofona e musulmana, dello Xinjang.

 

Secondo l'agenzia ufficiale Xinhua i terroristi, probabilmente uiguri, hanno usato bombe e coltelli per colpire i civili. Coltelli impiegati dagli uiguri il 1 marzo marzo nella stazione della metro di Kumming, sempre nello Xinjang, in cui vennero uccise 29 persone e 130 sono stati feriti.  "La battaglia per combattere la violenza ed il terrorismo non ci consente neanche un momento di rilassamento. Azioni decisive debbono essere prese per sopprimere con decisione lo slancio incontrollato dei terroristi", ha intimato Xi rivolto alle forze di sicurezza cinesi

 

30 aprile 2014


LEGGI ANCHE

 

XI A KASHGAR, 'FRONTE LOTTA AL TERRORISMO'

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci