In evidenza

MAXI ESPLOSIONE IN TUNNEL, 31 MORTI E 9 DISPERSI

MAXI ESPLOSIONE IN TUNNEL, 31 MORTI E 9 DISPERSI


di Giovanna Tescione
Twitter@GiTescione


Roma, 13 mar. – E’ di 31 morti il bilancio di un’esplosione avvenuta in seguito ad un incidente automobilistico in un tunnel lungo 800 metri nella città di Xi’an, nella provincia dello Shanxi. L’incidente è avvenuto il primo marzo scorso intorno alle 2:50 del pomeriggio ora locale, nelle stesse ore in cui a Kunming un gruppo di 10 uomini armati di coltello e vestiti di nero assaltavano la stazione del capoluogo dello Yunnan, uccidendo 29 persone e ferendone altre 143. Un episodio, definito dalle autorità cinesi un attacco terroristico, che ha attirato l’attenzione dei media statali e internazionali, distogliendo lo sguardo dall’incidente.

L’esplosione, avvenuta in seguito ad un incidente automobilistico, ha visto coinvolti due autocisterne di gas naturale, mentre nel tunnel si trovavano altri autocarri che trasportavano materiale infiammabile. I media statali oggi confermano ancora nove dispersi, mentre sono 48 le persone che sono riuscite a salvarsi da quella che si è rivelata una trappola mortale. Secondo gli inquirenti, dopo l’incidente i due autisti hanno avuto il tempo di avvisare la polizia mentre il metanolo fuoriusciva dalle cisterne.

Il tunnel, che collega la città di Jinche, nello Shanxi e la città di Jiyuan nella provincia dello Henan, non era dotato di strumenti di ventilazione e la coltre di fumo non ha lasciato scampo alle vittime. Ad aggravare la situazione - secondo l’agenzia di Stato Xinhua - il malfunzionamento di un idrante presente nel tunnel e le uscite di emergenza che secondo l’agenzia Xinhua erano bloccate. Mentre un casello autostradale a circa 3.8 km e il traffico intenso avrebbero impedito ai veicoli presenti nel tunnel di scappare.

Secondo le ricostruzioni delle autorità, l’autocisterna contenente il gas naturale è esploso circa 100 minuti dopo l’incidente, facendo fare al veicolo un volo di oltre 50 metri all’interno del tunnel e trasformandolo in una palla di fuoco. Nel tunnel erano presenti 42 autovetture.

Resta ora difficile per le autorità riuscire a riconoscere tutte le vittime dal momento che, riferisce l’agenzia, "la maggior parte dei corpi sono completamente carbonizzati". Le autorità stanno ora accertando le responsabilità.

13 marzo 2014

 


@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci