In evidenza

CINA-VIETNAM, HANOI:'NAVI PECHINO MINACCIANO CON ARMI'

CINA-VIETNAM, HANOI: NAVI PECHINO MINACCIANO CON ARMI


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest



Hanoi, 29 mag. - Sale la tensione tra Cina e Vietnam dopo la decisione di Pechino di inviare una piattaforma petrolifera nelle acque contee delle isole Paracelse nel Mar cinese meridionale. Quando abbiamo avvicinato le navi da guerra cinesi mese a guardia della piattaforma - ha denunciato oggi il vice ministro della Sorveglianza marittima vietnamita Ha Le - le navi hanno sfoderato le armi e ce le hanno puntate contro". "Usano ogni giorno cannoni ad acqua - ha aggiunto il viceministro - appena ci avviciniamo alle loro navi".

Due giorni fa un peschereccio vietnamita, con dieci pescatori a bordo, era affondato vicino alle isole Paracel dopo esser stato speronato da una nave cinese. L'incidente era avvenuto in una zona che Hanoi rivendica come Zona Economica Esclusiva e parte della propria zolla continentale. Secondo i media vietnamiti, i primi a dare la notizia, una quarantina di imbarcazioni cinesi ha circondato un gruppo di pescherecci vietnamiti a circa 30 chilometri a sud dalla zona dove la Cina sta installando una piattaforma petrolifera del colosso petrolifero statale China National Offshore Oil Corporation (Cnooc), in acque rivendicate tanto da Pechino che da Hanoi.

Nelle scorse settimane, in 22 delle 63 province del Vietnam si sono tenute diverse manifestazioni contro la piattaforma di CNOOC che sono sfociate in incendi alle fabbriche e in atti di violenza che hanno portato a centinaia di arresti e alla morte di sei cittadini cinesi. Numerosi i casi di cittadini cinesi residenti in Vietnam o che si trovavano in quel momento nel Paese, che hanno deciso di recarsi, in Cambogia per sfuggire alle violenze dei manifestanti.


30 maggio 2014

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci