In evidenza

APRE A PECHINO IL PARCO  A TEMA DEGLI UNIVERSAL STUDIOS

APRE A PECHINO IL PARCO  A TEMA DEGLI UNIVERSAL STUDIOS


di Sonia Montrella

Twitter@SoniaMontrella

 

Roma, 12 mar.- L'impero degli Universal Studios punta a conquistare la classe media cinese con l'apertura di un parco a tema nella periferia di Pechino. Nella capitale sarà riproposto il meglio del quartier generale di Los Angeles: set cinematografici, making of, avventure in 3 e 4D e cimeli di film ormai divenuti cult come Ritorno al Futuro.

La costruzione vedrà il via nella seconda metà dell'anno – dopo che gli edifici esistenti saranno demoliti del tutto - per concludersi entro il 2018. Totale dell'investimento: 1,95 miliardi di dollari, una parte dei quali finanziata dal partner cinese, il Beijing Tourism Group, che fa capo al governo della municipalità. Gli Studios saranno invece responsabili per il brand, la proprietà intellettuale, la tecnologia e gestione del parco.

La notizia rimbalza sulla stampa cinese dopo la conferma di alcuni funzionari della Commissione Nazionale per lo Sviluppo e le Riforme (NDRC), mentre gli Universal, contattati dal Los Angeles Times e dall'Hollywood reporter, si rifiutano di commentare.

Secondo il Global Times, quotidiano cinese in lingua inglese, le autorità della capitale stanno anche vagliando l'ipotesi di una monorotaia che colleghi la città al parco che sorgerà a Tongzhou. 


Quello di Pechino sarà il quinto parco dopo quello di Los Angeles, Orlando, Singapore e Osaka, in  Giappone. Dopotutto che il prodotto piaccia agli asiatici è fuori da ogni dubbio: nel 2012 i parchi a tema in Asia hanno staccato il 6% di biglietti d'ingresso in più rispetto all'anno precedente, quasi il doppio del tasso di crescita in Nord America. 

12 marzo 2014


@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci