In evidenza

AMBASCIATORE USA GARY LOCKE RASSEGNA LE DIMISSIONI

AMBASCIATORE USA GARY LOCKE RASSEGNA LE DIMISSIONI


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest


Pechino, 20 nov. - L'ambasciatore statunitense in Cina, Gary Locke, ha rassegnato le dimissioni, e lascerà la sede diplomatica a stelle e strisce all'inizio del 2014. Lo ha dichiarato in un comunicato l’ambasciata statunitense in Cina. Locke è stato il primo ambasciatore statunitense in Cina di origini cinesi, ed era succeduto a John Huntsman nel giugno 2011. Oggi 63enne, nei due anni e mezzo in cui ha ricoperto la carica di ambasciatore in Cina, Locke ha fatto molto parlare di sé per il suo stile non ingessato e per le vicende che lo hanno riguardato da vicino, tra cui, la più celebre di tutte è la fuga dell'avvocato e attivista contro gli aborti forzati Chen Guangcheng, che si era rifugiato proprio all'ambasciata statunitense di Pechino dopo la clamorosa dai suoi carcerieri nel maggio 2012.

Nato a Seattle, una laurea in legge alla Boston University e una specializzazione a Yale, prima di diventare ambasciatore usa in Cina, Gary Locke ha ricoperto per due mandati la carica di governatore dello Stato di Washington, e durante l'amministrazione Obama, è stato Segretario al Commercio, dal 2009 all'estate 2011, quando si è trasferito a Pechino per il nuovo incarico, iniziato ufficialmente il 1 agosto 2011.



20 novembre 2013

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci