" /> agiChina - ESPLOSIONE TAIWAN, SOCIETA' GASDOTTO "NON AVEVAMO LE CHIAVI PER MANUTENZIONE"<br />

Agenzia Xinhua

ESPLOSIONE TAIWAN, SOCIETA' GASDOTTO "NON AVEVAMO LE CHIAVI PER MANUTENZIONE"

Pechino, 4 ago.- "Non avevamo le chiavi per effettuare la manutenzione": questa la difesa dei proprietari del gasdotto esploso venerdi' scorso a Taiwan e che ha ucciso 28 persone. Il controllo, spiega il portavoce di LCY, non e' mai stato effettuato perche' la societa' non era in possesso delle chiavi del tunnel costruito dalla statale CPC Corp nel 1994. Dal canto suo CPC ha rispedito l'accusa al mittente spiegando che la responsabilita' della manutenzione e' tutta di LCY, e' "un dovere che da contratto va di pari passo con il diritto di utilizzo". Sono state piu' di una le esplosioni di gas avvenute nella notte di venerdi' a Kaohsiung, la seconda citta' piu' grande di Taiwan. Le detonazioni hanno aperto solchi nelle strade e rovesciato sia le auto parcheggiate che gli stessi mezzi dei pompieri, oltre 280 persone sono rimaste ferite, mentre 2 pompieri risultano ancora dispersi, quattro di loro sono gia' morti. Per le operazioni di salvataggio Taipei ha mobilitato 1.392 membri del servizio d'emergenza e 84 mezzi dei vigili del fuoco, 1.439 soldati e 125 veicoli militari.
  .

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci