Advertisement

Focus

ITALIA IN CINA

Salone del Mobile torna a Shanghai,
seconda edizione dal 23 al 25 novembre

Salone del Mobile torna a Shanghai, <br />seconda edizione dal 23 al 25 novembre


di Eugenio Buzzetti

 

Pechino, 12 lug. - Il Salone del Mobile torna a Shanghai. Dal 23 al 25 novembre prossimo, si terrà la seconda edizione del Salone del Mobile di Shanghai presso lo Shanghai Exhibition center, dopo il successo della prima edizione, a novembre scorso. Il Salone del Mobile ha presentato l'edizione di quest'anno, che sarà organizzata assieme a Vnu Exhibition Asia, all'Ambasciata d'Italia a Pechino. "L'obiettivo dell'esposizione di Shanghai è di portare alla Cina parte delle emozioni e delle innovazioni che rappresentano l'essenza di Salone del Mobile. Milano", ha sottolineato il presidente del Salone del Mobile di Milano, Claudio Luti.

 

"L'edizione dello scorso anno di Salone del Mobile Shanghai è stata un incredibile successo", ha commentato l'ambasciatore d'Italia a Pechino, Ettore Francesco Sequi. "FederlegnoArredo è la dimostrazione di come le imprese italiane possono avere successo se lavorano insieme. Sono leader nel settore grazie anche alla grande esperienza e tradizione che si coniuga con la ricerca per l'innovazione e le nuove soluzioni". Amedeo Scarpa, direttore degli uffici dell'agenzia Ice in Cina, ha sottolineato le caratteristiche del mercato cinese. "Il mercato cinese è uno dei più interessanti al mondo per la sensibilità verso il design e la decorazione d'interni, ma è anche un mercato molto competitivo e complesso".

Rispetto alla passata edizione ci saranno il 77% dei brand in più, tra cui i più importanti marchi del settore dell'arredo italiano, e lo spazio espositivo crescerà del 58%, mentre rimarranno le Master Class, il programma di educazione al design, e il SaloneSatellite, l'evento dedicato ai designer cinesi sotto i 35 anni. A novembre prossimo, a Shanghai è prevista anche la presenza di tre star del design italiano. Tra il 2014 e il 2016, l'Italia è stata al secondo posto, dietro la Germania, per l'export di interior decorations, ma con un aumento delle esportazioni del 18% all'interno del periodo, mentre la Germania ha subito una flessione del 5%, secondo i dati di FederlegnoArredo.

 

12 LUGLIO 2017

 

@Riproduzione riservata