Focus

VIA DELLA SETA

Perché (e come) la Cina vuole
raggiungere Milano in treno

Perché (e come) la Cina vuole <br />raggiungere Milano in treno


di Alessandra Spalletta

 

Chongqing, 10 lug. - La Cina è pronta ad aprire un nuovo collegamento ferroviario con l'Italia. Le autorità logistiche della ferrovia che collega Chongqing a Duisburg (Yu'Xin'Ou), una delle prime strade ferrate per il trasporto delle merci dal Sud Ovest della Cina all'Europa, stanno valutando la possibilità di creare un punto di smercio a Milano. Lo ha detto Li Bin, vice direttore alla logistica della municipalità di Chongqing, megalopoli sudoccidentale da oltre 30 milioni di abitanti, snodo strategico dell'iniziativa Belt and Road (Una Cintura una Via, 一带一路), il progetto infrastrutturale da oltre cento miliardi di dollari lanciato dal presidente Xi Jinping nel 2013 per integrare l'Asia e l'Europa via terra e via mare. Dopo l'annuncio del nuovo trasporto merci a partire da settembre da Chengdu a Pavia, passando da Varsavia, e che servirà il capoluogo lombardo, i piani di espansione tranviaria di Pechino con l'Italia non si fermano: "Vogliamo arrivare a Milano entro quest'anno", ha detto Li Bin all'AGI nel corso di una intervista organizzata da Radio Cina Internazionale con altri giornalisti italiani. "Abbiamo avuto contatti preliminari con il consolato italiano e apriremo presto un canale ufficiale con Trenitalia". 

 

Continua a leggere sul sito di agi.it


@Riproduzione riservata